TOP

Ateca, primo suv Seat

carsectionhero_3c9d.resizeViewPort.noScale.firstDesktopImageReference[2]Seat con il primo suv della sua storia punta di certo ad entrare a testa alta nel mercato riservato ai suv di dimensioni medie, segmento che gode di un’ottima salute con vendite che non vacillano ma che invece crescono costantemente verso l’alto. La nuova Ateca della casa spagnola, recentemente presentata al Salone di Ginevra di marzo, si colloca di diritto tra presenze già consolidate del settore quali Kia Sportage, Hyundai Tucson, e Nissan Qashqai. Le dimensioni in lunghezza, come si accennava, sono fissate a 436 cm rendendola quindi perfetta per la città ma anche per un utilizzo familiare.

Tuttavia il design deciso non lascerà all’angolo nemmeno il pubblico più giovane.

Parlando appunto di design esterno, la nuova Ateca si presenta con linee marcatamente sportive pur non presentando fronzoli inutili che appesantirebbero la linea sulla scia di un nuovo corso stilistico inaugurato già con la media Leon. I fari ad esempio, di tipo Full LED, risultano essere infatti fortemente ispirati a quest’ultimo modello. Tuttavia le linee si distaccano notevolmente dal prototipo 20V20 presentato lo scorso anno che presupponeva una variante stilistica estrema caratterizzata da un design spiccatamente sportivo e da una accentuata curvatura del tetto nella parte posteriore, elemento che manca nella Ateca.

Completa la dotazione come a partire dal portellone ad apertura automatica, il sistema di apertura senza l’utilizzo della chiave, e il sistema multimediale di tipo Full Link dotato di schermo da 8 pollici. Da segnalare le luci di benvenuto nei retrovisori laterali che denotano una certa cura dei dettagli tipica degli ultimi modelli Seat. Il capitolo motorizzazioni prevede quattro differenti versioni, a cominciare da un inedito, per questa categoria, 1.0 TSI benzina dotato di soli tre cilindri per 115 cavalli e con una buona percorrenza chilometrica per litro di benzina. Segue un 1.4 TSI sempre benzina da 150 cavalli e due motorizzazioni a gasolio 1.6 TDI da 115 cavalli e 2.0 TDI accreditato di 150 e 190 cavalli.

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento

La tua e-mail non verrà mai pubblicata o condivisa.

Puoi utilizzare questi tags e attributi HTML:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>