TOP

Fiat Abarth 1000

fiat Abarth 1000La Fiat Abarth 1000 Berlina con cilindrata 982 è un’auto prodotta negli anni Sessanta, in particolare da 1962 al 1967 e oggi si trova ad un valore di mercato auto d’epoca di 20.000 euro. L’automobile è in realtà conosciuta con il nome Fiat 850,  in quanto in quel periodo le due aziende erano unite nella costruzione di automobili uniche. Analizzando le caratteristiche tecniche, La Berlina Abarth 2000 è lunga 3.575 mm e larga 1.375 mm, il perso di 670 KG. Il progetto ha visto la lavoro di Dante Giacosa, che si è occupato anche del design e Rudolf Hruska. La Berlina Abarth 2000 in pieno boom economico è stata prodotta in gran numero, oltre due milioni di esemplari. Dante Giacosa lavorò molto sul frontale dell’auto che rese alto e squadrato, un parabrezza ampliato e i finestrini vennero allargati in modo da ottenere maggiore visibilità- L’automobile venne dotata di una piccola coda posteriore che causò nella costruzione l’allungamento dell’automobile rispetto al disegno iniziale. Nella costruzione vennero rispettati molti parametri della Fiat 600, l’evoluzione di questa automobile fu nel motore che venne accompagnato ad un impianto di riscaldamento emotivo che non immetteva aria calda nel abitacolo e non usurava prima del tempo radiatore e sistema motore completo. Seguendo la costruzione della Fiat 100, vennero inseriti quattro cilindri con sistema di raffreddamento ad acqua. Furono ridisegnate, rispetto le berline precedenti la testata e l’albero a camme, la cilindrata du portata ad una misura di 843 centimetri cubici, caratteristica che ha dato il nome alla Fiat Abarth 1000 Berlina, nonché Fia 850. Questo modello venne rimaneggiato da Abarth stesso e uscirono diversi modelli sportivi e diversi dalla Berlina classica stradale. Infatti, nel 1975 vennero prodotte i modelli Coupé e Spider disegnata da Bertone.

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento

La tua e-mail non verrà mai pubblicata o condivisa.

Puoi utilizzare questi tags e attributi HTML:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>