TOP

Ford Active park assist

Ford Active park assist

Partito in America con la casa  Ford è arrivato oggi ad affascinare anche il mondo europeo, e la campagna di viral marketing messa in atto dagli automobilisti Ford ha dato un grosso contributo.

L’innovazione che sta andando a ruba è la nuova tecnologia Ford Active Park Assist, ovvero il sistema di assistenza al parcheggio. Il suo funzionamento è semplice e parte tutto da un pulsante che dopo essere stato premuto fa attivare dei sensori ad ultrasuoni in grado di rilevare perfettamente gli spazi disponibili e di controllare il volante per parcheggiare autonomamente la vettura.

Durante il movimento automatico del volante grazie al Ford Active Park Assist bisogna non toccarlo a meno che non si voglia riprendere il controllo della vettura.

Estremamente utile grazie alla sua capacità di togliere al guidatore lo stress delle manovre e ridurre i rischi di danni alla vettura stessa e a quelle circostanti.

Ford sfida tutti, lanciando un nuovo contest sul social network Facebook, il “Real World Challenges”: gli utenti potranno mettere alla prova una delle tecnoligie utilizzate sulle auto Ford e postare il video sulla pagina Facebook ufficiale di Ford Italia. Lo scopo dell’iniziativa è quella del maggior coinvolgimento degli utenti perchè Ford non vuole testare le auto al chiuso di un laboratorio, ma nella quotidianità della vita reale, con persone reali. La sfida è stata colta già da molti, che stanno postando su Facebook i loro video, come ad esempio l’americano Nuria Goma che ha parcheggiato  la sua Ford utilizzando l’ Active Park Assist, ma lo ha fatto sul tetto di un grattacielo!

Nel video qui di seguito potrete invece vedere come un gruppo di ragazzi ha deciso di sfidare l’Active Park Assist: un’idea tanto simpatica quanto originale che se per un verso incuriosisce e diverte, dall’altro mostra la reale utilità e tutte le potenzialità della tecnologia di casa Ford.

Il Ford Active park assist si occupa di verificare gli spazi e muovere il volante, mentre sotto il comando del guidatore restano sia accelerazione che frenata.

Potrebbe capitare che certi spazi che per il guidatore sono utilizzabili, vengano rilevati dal Ford Active Park Assist come non adeguati.

Visto l’enorme successo, la Ford doterà nel tempo sempre più vetture di questo sistema.

La prossima ad avere il Ford Active Park Assist integrato è la nuova Kuga.

Video sponsorizzato

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento

La tua e-mail non verrà mai pubblicata o condivisa.

Puoi utilizzare questi tags e attributi HTML:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>