TOP

Ford e la sfida tecnologica: ecco il progetto Real World Challenges

ford Real World ChallengesUna strada tutta curve e una Ford Kuga con lunotto e specchietti oscurati: secondo voi, è possibile guidare in retromarcia in queste condizioni?

Attorno a questo interrogativo ruota uno dei video del progetto Real World Challenges di Ford, che vede il pilota Andreas guidare in retromarcia alle condizioni sopra citate, soltanto con l’aiuto della telecamera posteriore della Ford Kuga.

Il progetto invita tutti gli utenti a mettersi alla prova e a testare le tecnologie Ford nei modi più svariati, semplicemente condividendo le proprie idee – sotto forma di testo o video – direttamente sulla pagina Facebook di Ford Italia.

Il pubblico potrà infatti suggerire una “Real World Challenge”, una sfida creativa da lanciare ai dispositivi hi-tech disponibili sulle auto Ford, suggerendo eventuali modi di utilizzo degli stessi: contesti originali, difficili e divertenti, ma anche quotidiani. A chi non è mai capitato di trovarsi in difficoltà anche nella guida di tutti i giorni?

L’intero progetto vuole rispecchiare la brand promise di Ford “Go Further”, cioè la voglia di andare oltre, di raggiungere i propri obiettivi ma anche di stabilirne sempre di nuovi, per superare giorno dopo giorno le aspettative dei clienti. In poche parole, migliorarsi grazie all’aiuto della tecnologia e delle stesse persone utilizzatrici delle auto Ford, seguendo un concetto più generale di “Democratizing Technology”.

Già molte sono le sfide pensate per stupire il pubblico, che potranno essere viste in video sulla pagina Facebook e il canale YouTube di Ford Italia: dal parcheggio semiautomatico Active Park Assist sul tetto di un palazzo senza parapetti, sul ghiaccio scivoloso di una pista di pattinaggio, o con alla guida una simpatica ottantunenne che non guida da dieci anni, al sistema di rilevamento dei veicoli nella zona d’ombra (BLIS), grazie al quale una neopatentata sarà in grado di districarsi tra velocissime auto in corsa che sfrecciano in pista.

Tutte queste sfide nascono dalle tecnologie Ford. Eccone alcune:

Active Park Assist (Sistema di parcheggio semiautomatico)

Il sistema di parcheggio semiautomatico di Ford è stato sviluppato per rendere semplice e agevole il parcheggio in parallelo.  Il sistema si attiva premendo l’apposito pulsante: i sensori verificano lo spazio disponibile, e quando viene riscontrato uno spazio sufficientemente lungo, la manovra viene avviata.  Il guidatore controlla i pedali, mentre l’auto gira il volante automaticamente e parcheggia con la massima comodità. Negli spazi più stretti, il sistema chiederà al guidatore di andare un po’ in avanti e un po’ indietro per perfezionare la posizione del veicolo e parcheggiare perfettamente

Active City Stop (Sistema automatico di frenata in città)

Grazie a un apposito sensore, l’auto tiene sotto controllo la strada che precede il veicolo durante la guida alle basse velocità (al di sotto dei 30Km/h), verificando la presenza di veicoli fermi o che rallentano repentinamente. In caso di collisione imminente e in assenza di interventi da parte del guidatore, il sistema frena automaticamente riuscendo ad evitare l’impatto o comunque a ridurne l’entità.

BLIS (Sistema di rilevamento veicoli nella zona d’ombra)

Il Blind Spot Information System (Sistema di rilevamento veicoli nella zona d’ombra) di Ford è una funzione di assistenza alla guida in grado di avvisare della presenza di veicoli nelle zone d’ombra della visuale del guidatore. Quando l’auto supera i 10km/h di velocità, i radar vengono attivati e tengono sotto controllo le zone d’ombra su entrambi i lati. Se un veicolo entra nella zona d’ombra, un LED ad alta luminosità si accende sul retrovisore e avvisa il guidatore.

Sistema di monitoraggio della segnaletica orizzontale (Lane Departure Warning)

Il Lane Departure Warning è un dispositivo che aiuta il guidatore a evitare un’andatura non regolare rispetto alla corsia di marcia. Il sistema utilizza una speciale telecamera che tiene sotto controllo la strada e verifica la posizione del veicolo rispetto alle linee che delimitano la corsia o la carreggiata: Se la vettura si allontana dalla traiettoria ideale, il volante vibra per avvisare il guidatore.

E voi siete pronti a lanciare il vostro guanto di sfida?

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento

La tua e-mail non verrà mai pubblicata o condivisa.

Puoi utilizzare questi tags e attributi HTML:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>