TOP

In Lombardia 10% di sconto sul bollo auto

bolloauto[1]Nell’ipotesi di una eventuale abolizione del bollo auto, ipotesi già pensata dall’attuale governo, in nome di una addizionale regionale da applicare sui carburanti, c’è già chi ha iniziato a ragionare su una qualche forma di riduzione della tassa. Parliamo della regione Lombardia, che ha messo in atto una campagna di sconto per tutti quegli automobilisti che decideranno di vedersi decurtare la tassa direttamente dal conto corrente bancario personale.

Chi si troverà a dover accettare questa particolare condizione usufruirà di una riduzione del 10%. Probabilmente un metodo per far pagare subito la tassa ed evitare evasioni o automobilisti particolarmente morosi, in cambio di una piccola percentuale di sconto.

Tuttavia prima di poter applicare la norma, e di conseguenza lo sconto che ne deriva, bisognerà aspettare il primo gennaio del 2017, norma contenuta nel secondo articolo del Pdl Semplificazione già approvata dal consiglio regionale lombardo il 17 maggio scorso, su iniziativa del presidente stesso della regione Lombardia. Ad oggi proprio la Lombardia, con all’attivo una popolazione di circa dieci milioni di abitanti, è la regione italiana che riesce ad avere il maggiore introito derivante dal bollo auto, con la sbalorditiva cifra che, nel 2015, si è avvicinata alla soglia del miliardo di euro, cioè qualcosa in più di un sesto dell’incasso nazionale totale. Si sottolinea però che sempre la Lombardia risulta essere la regione che ha visto un decremento degli incassi maggiore, nell’ordine del quasi 30% rispetto al 2015. La causa? Da ricercare sia nel crescente fenomeno dell’evasione dovuto ai numeri in crescita di chi non si decide a pagare, sia nel fenomeno elusivo. In crescita è infatti anche la “storia” delle immatricolazioni in altri Paesi europei, inizialmente Germania, negli ultimi anni anche Bulgaria e Romania si sono affacciati a questo fenomeno. Queste auto tuttavia circolano regolarmente nel nostro Paese. Chissà se 10% di riduzione cambierà le cose.

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento

La tua e-mail non verrà mai pubblicata o condivisa.

Puoi utilizzare questi tags e attributi HTML:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>