TOP

La Roadster di Tesla compie dieci anni

Roadster_2.5_windmills_trimmed[1]Oggi Tesla ha consolidato la sua mission di marchio volto esclusivamente a capacità propulsive di tipo elettrico. Ma con un occhio al passato si scopre che nel luglio del 2006, il diciannove, Elon Musk presenta la Roadster. Capitolo primo della storia elettrica made in Tesla. Oggi la Roadster può tranquillamente essere considerata come una vettura, o un autentico oggetto, di culto per il settore delle elettriche.

C’erano solo 350 persone al debutto della Roadster tenutosi all’aeroporto di Santa Monica, la Roadster, grazie ad una collaborazione con la Lotus, non è che una Elise o quantomeno ne condivide numerose parti. Secondo una stima sarebbero però limitate al solo 7%.

Contiamo però numerosi aggiornamenti della Roadster con un ultimo, versione 3.0, diramato lo scorso anno. La principale novità stava nell’aggiornamento della batteria, di fabbricazione LG Chem, proposta al prezzo di 29.000 dollari. Di certo non pochi, forse anche troppi, ma non un limite per i numerosi appassionati e soprattutto proprietari entusiasti delle potenzialità dell’aggiornamento. Ora il nuovo accumulatore, per la versione 3.0, ha una capacità di 80 kW/h con un’autonomia dichiarata di 245 miglia, equivalenti a 400 chilometri, a 340, cioè 550 chilometri. C’è da dire però che le Roadster dotate dell’ultimo aggiornamento, le prime, sono state consegnate soltanto pochi giorni fa, contraddistinte dalla targhetta R80.

A detta di Elon Musk, la Tesla è in procinto di lanciare il nuovo modello, la nuova generazione della Roadster è infatti attesa sulle strade entro il 2020 con la garanzia di un’auto completamente diversa, più veloce e grande. È molto probabile che si baserà sulla piattaforma della Model 3. Tuttavia la nuova Roadster manterrà l’esclusività del modello, rispetto agli altri modelli Tesla avrà qualcosa in più della Ludicrous Speed, o velocità smodata, omaggio di Elon a Balle Spaziali. L’accelerazione avrà a quanto pare qualcosa di inedito.

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento

La tua e-mail non verrà mai pubblicata o condivisa.

Puoi utilizzare questi tags e attributi HTML:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>