TOP

Lancia Flavia Cabrio

lancia flavia cabrioLancia Flavia Cabrio punta sulla dolce vita e la sua cugina Chrysler 200 sul futuro

Uno spot televisivo ad alto tasso di adrenalina promuove la nuova Chrysler 200 Cabrio, cugina a stelle e strisce della raffinata Lancia Flavia Cabrio.

La Chrysler 200 (Lancia Flavia) si da alla fantascenza.
Mentre il marketing del gruppo Fiat Chrysler ha ritagliato intorno alla Lancia Flavia un’immagine glamour ed elegante, la comunicazione Chrysler intorno alla convertibile 200 preme l’acceleratore sull’adrenalina con uno spot che guarda al futuro. La sequenza verte su un inseguimento a folle volcità a bordo di futuribili vetture a levitazione. Il bolide con a bordo i protagonista infine passa vicino ad una fiammante Chrysler 200, che veleggia leggera lungo una tipica strada USA. Uno spot di sicuro effetto, grazie anche alla raffinata palette di colori scelta ovr domina il grigio.

Look raffinato per Lancia Flavia
Il glorioso marchio Lancia troneggia nella calandra della Flavia, circondati dagli originali proiettori anteriori e dai fendinebbia. Inoltre la superficie della fiancata si caratterizza per una linea filante che conferisce slancio e dinamismo alla vettura e per gli eleganti cerchi in lega da 18″. Contribuiscono ad accentuare l’originale design esterno i fanali posteriori a LED uniti stilisticamente da una sottile barra cromata che ne impreziosisce ulteriormente l’aspetto complessivo. Impressione rafforzata anche dal particolare terminale di scarico, cromato, e dalla raffinata capote in tela nera a comando elettrico che è racchiusa all’interno del copri-capote, armonicamente integrato nella carrozzeria, con alla base il terzo stop. Sono sufficienti 28 secondi per trasformare la Flavia Cabrio, anche da remoto con un semplice tocco al telecomando integrato nella chiave di accensione.

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento

La tua e-mail non verrà mai pubblicata o condivisa.

Puoi utilizzare questi tags e attributi HTML:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>