TOP

Novità Aftermarket Bosch

Gioie e dolori per l’aftermarket italiano, il settore industriale che si occupa delle componenti dei veicoli automobilistici. L’appuntamento biennale internazionale, Autopromotec, che si è tenuto a Bologna, è stata occasione di riflessione per un importante ambiente della nostra economia industriale. Per l’Italia, le esportazioni crescono, ma il fatturato del mercato auto è sceso del 12% nel primo quadrimestre del 2013.

Il lavoro all’interno delle officine è diventato più complesso e dinamico, gli autoriparatori devono essere preparati e aggiornati su nuove tecnologie, motori più efficienti, sistemi di risparmio consumi, efficienza energetica e servizi comfort a bordo. Allo stesso tempo, l’aumento dei costi del carburante e la diminuzione del potere d’acquisto portano i proprietari delle auto a risparmiare su alcuni servizi e sulla manutenzione. Per le officine il fatturato è sceso del 14,7%.

Bosch ha presentato a Bologna i sui nuovi prodotti e servizi sottolineando l’importanza dell’adattamento ai futuri scenari del settore. Bosch Automotive Aftermarket è il servizio che si occupa della vendita e distribuzione di ricambi veicoli e attrezzatura professionale d diagnostica. E’ responsabile della rete di officine Car Service e si avvale dei suoi importanti brand Beissbarth, Sicam, OTC, Robinair e Tecnotest.

All’Autopromotec, Bosch ha mostrato alcune sue nuove tecnologie. Per la climatizzazione, sotto il marchio Robinar, Bosch ha presentato diversi modelli stazione ricarica automatizzati, l’ACS 511 e 611.
Per l’assetto macchina, Bosch ha sviluppato, sotto il brand Beissbarth, un nuovo misuratore di assetto ruota Touchless. Invece, la divisione Chassis Systems ha presentato il nuovo sistema di controllo della stabilità per le due ruote, denominato MSC Motorcycle Stability Control.
Per gli addetti al lavoro, invece, OTC ha presentato il nuovo sistema diagnostico Genisys Touch D750, che si avvale di un tablet e un sistema di monitoraggio wireless.

Bosch è anche attento alla formazione professionale e all’educazione ambientale. Insieme ai suoi due corsi Hybrid Tour, specifico per la tecnologia ibrida/elettrica, e Clima Expert, che prepara il personale addetto al recupero dei gas fluorurati dagli impianti di condizionamento, ha avviato un progetto di sensibilizzazione nelle scuole che ha coinvolto 2000 bambini delle scuole elementari, messi alla prova nel creare e inventare nuove tecnologie di risparmio energetico.

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento

La tua e-mail non verrà mai pubblicata o condivisa.

Puoi utilizzare questi tags e attributi HTML:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>