TOP

Nuova Alfa Romeo in passerella a New York Auto Show 2014

A distanza di quasi vent’anni dall’uscita dal mercato Usa, il marchio Alfa Romeo si prepara ad un ritorno in grande stile. E per farlo ha scelto la ‘Grande Mela’ e la passerella del Jacob K. Javits Convention Center dove il 18 aprile si aprirà il New York International Auto Show 2014. La notizia del debutto della supercar compatta 4C, che sarà presentata nell’anteprima per la stampa del 16 aprile, e che riaprirà di fatto le vendite delle Alfa in questo importantissimo mercato è stata data dal John LaSorsa, presidente dell’ente organizzatore del Salone. Per comprendere l’aspettativa che è viva da anni nei confronti del marchio del Biscione – forte anche della grande notorietà del Duetto, la mitica spider del film ‘Il Laureato – basta leggere il comunicato degli organizzatori del Salone: “la nuova 4C rappresenta la sportività essenziale che è insita nel DNA del brand: stile italiano, prestazioni ed eccellenza tecnologica, per il massimo piacere della guida in totale sicurezza”. “La recente notizia che Alfa Romeo ritornerà sul nostro mercato e che per questo è stato scelto il New York Auto Show – ha detto LaSorsa – rende davvero speciale l’evento, un fatto che sarà certamente molto apprezzato dai nostri visitatori”.

Ma quello della due posti 4C, disponibile in numeri limitati, sarà solo un ‘assaggio’ delle potenzialità del mercato Usa per il Biscione, per ora esplorato attraverso la rete commerciale della Maserati. La fase centrale dell’operazione ‘Back To U.S.’ dell’Alfa Romeo infatti sarà rappresentata dal debutto della inedita berlina a trazione posteriore Alfa Romeo Giulia che – si legge su Auto Express – dovrebbe avvenire alla fine del 2016 ed andrà a sfidare nel segmento ‘premium’ modelli come le Bmw Serie 3, le Mercedes Classe C e la nuova Jaguar XE. Questo nuovo modello, come aveva scritto nei giorni scorsi Automotive News Europe, utilizzerà una inedita piattaforma a trazione posteriore, adattabile anche allo schema delle quattro ruote motrici, che dovrebbe essere utilizzata da prossimi modelli dei brand Alfa Romeo ma anche Chrysler e Dodge. Sviluppata con la collaborazione di Maserati, questa architettura potrebbe servire anche per l’Alfetta, la nuova ammiraglia della Casa del Biscione (che dovrebbe debuttare a fine 2017), oltre che per i modelli Usa che rimpiazzeranno le attuali Chrysler 300 e la Dodge Charger ed, eventualmente, per una inedita Challenger Coupé. I dettagli sul programma del rilancio Alfa Romeo e sulla strategica attività negli Stati Uniti dovrebbero essere svelati da Sergio Marchionne, CEO di Fiat Chrysler Automobiles, il prossimo 6 maggio in una conferenza programmata a Detroit.

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento

La tua e-mail non verrà mai pubblicata o condivisa.

Puoi utilizzare questi tags e attributi HTML:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>