TOP

Per Ford è vicina l’era della guida autonoma

Ford FusionSono già passati tre anni dalla presentazione del primo prototipo di Ford Fusion, da noi Mondeo, utilizzato per studi legati alla guida autonoma. Oggi il progetto è ambizioso; lanciare, a partire dal 2021, un nuovo servizio di trasporto costituito da automobili dotate di guida autonoma per un progetto di condivisione di tipo ride sharing.

Ora però l’impegno entra in una nuova fase con la seconda generazione già annunciata della Fusion dotata di guida autonoma. Verranno infatti presentate fra qualche giorno al prossimo CES di Las Vegas venti vetture dotate di questo nuovo sistema aggiornato dal punto di vista dell’hardware ma anche del software. Basti pensare che alcuni elementi elettronici prima molto visibili all’esterno della vettura risultano ora fortemente miniaturizzati.

Si sa però che entro la fine del nuovo anno in California, Michigan e Arizona si vedranno circolare sessanta nuove Fusion a guida autonoma. A prima vista si notano ora i sensori del sistema LiDAR su cui è evidente lo sforzo praticato; i sensori utilizzano un sistema rada che invece di onde radio utilizza impulsi derivanti da alcuni laser nel processo di determinazione di distanze e dimensioni degli oggetti che circondano la Fusion. Ora i sensori LiDAR invece di quattro sono soltanto due ma funzionano con maggior precisione e risultano integrati in due elementi simili a barre portatutto. Sono nuovi anche tutti gli elementi che garantiscono la guida autonoma ma anche i sensori che, avendo capacità di acquisizione maggiore, sono stati ora ridotti. Ora tutti i sensori permettono un migliore dialogo con un nuovo software capace di utilizzare mappe 3D.

Le dichiarazioni rilasciate da Chris Brewer, capo del programma di sviluppo sembrano avvicinare le Fusion ai futuri modelli di serie, hanno componenti elettrici ed elettronici più vicini a quelli che troveremo nei modelli di serie”

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento

La tua e-mail non verrà mai pubblicata o condivisa.

Puoi utilizzare questi tags e attributi HTML:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>