TOP

Quali sono le agevolazioni più comuni per l’assicurazione di un veicolo d’epoca?

Che le auto d’epoca siano la vostra passione, o un semplice sfizio che vi siete voluti togliere, è bene sapere che le assicurazioni per questo tipo di veicoli sono diverse da quelle per automobili di nuova generazione. La buona notizia è che sono più vantaggiose (vedi qui come trovare l’assicurazione migliore per la tua auto storica), rendendo un’auto d’epoca un vero sogno non solo per questioni di stile, ma anche per questioni economiche, presentendo polizze auto a prezzi davvero stracciati. La differenza con una normale RC auto consiste, principalmente, di un risparmio fino al 70%. Perché l’automobile sia classificata come una vettura d’epoca, deve essere stata costruita (badate, non immatricolata) almeno trent’anni fa e deve inoltre essere iscritta presso il registro dell’ASI (Auto Storiche Italiane).

Nel caso in cui, invece, si tratti di un veicolo “di particolare interesse storico o collezionistico”, basta che la costruzione sia avvenuta da almeno vent’anni. Ora, chi stipula una convenzione d’auto d’epoca ha diritto alla classe di merito fissa, ovvero la sua polizza è esente dal sistema bonus – malus. Inoltre, non è previsto il pagamento di nessun bollo e la guida libera è inclusa nella stipula. L’unica tassa da pagare è, dunque, quella di circolazione, valida per un anno solare indipendentemente dal mese in cui la si paga, che di solito è calcolata in maniera forfettaria e che pagano solo quelli che usano il proprio veicolo per circolare su strade o aree pubbliche, che la dovranno pagare prima della messa in circolazione del veicolo.

Ma non finisce qui! Se possedete più di un’auto d’epoca, come ogni appassionato che si rispetti, potete godere di pacchetti assicurativi dai prezzi ancora più agevolati. Tutto questo è valido se il veicolo non è utilizzato a scopo professionale. In tal caso, infatti, non è prevista nessuna esenzione dalle tasse, né alcuna possibilità di ridurre il premio RCA assicurativo.

5 commenti. Lascia un commento

  1. Pingback: Assicurazione auto storica: ecco perchè costa meno – The Blasting News | www.trovassicurazioni.com

  2. Giovanni

    Salve, potrebbe dirmi quanto costa il bollo auto della mia Mercedes classe e cilindrata 1998 potenza fiscale cv 20 potenza max kw 100,00? In attesa di una sua risposta la ringrazio anticipatamente.

    • Staff

      Deve entrare nel sito dell’agenzia dell’entrata e inserire i parametri richiesti cosi da avere la cifra esatta da pagare.

  3. andreina

    Buongioro, io possiedo una FIAT UNO IMMATRICOLATA IL 16 LUGLIO 1993. Avrei bisogno di sapere se posso iscriverla come auto d’epoca e se in caso positivo posso comunque trasportare a bordo bambini. Grazie per la risposta.

    • Staff

      Certamente!

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento

La tua e-mail non verrà mai pubblicata o condivisa.

Puoi utilizzare questi tags e attributi HTML:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>