TOP

Quando fare la revisione all’auto?

revisione autoAttraverso i controlli previsti dalla revisione lo Stato accerta, per mezzo dell’ufficio provinciale della Motorizzazione o di un centro privato abilitato, che i veicoli circolanti conservino nel tempo, nonostante l’utilizzo, l’idoneità alla circolazione. Tale idoneità scaturisce dalla silenziosità, dalla sicurezza e dal non inquinamento del veicolo. Senza la regolare revisione il proprietario potrebbe non sapere di alcuni problemi legati all’auto; ad esempio si controllano le emissioni inquinanti e un risultato negativo indica spesso che il motore è mal regolato e consuma più del dovuto.

la prima revisione deve essere eseguita quattro anni dopo la data di prima immatricolazione, entro il mese di rilascio della carta di circolazione e, in seguito, ogni due anni.
Inutile dire che con la revisione scaduta non si può circolare. La sanzione amministrativa varia da un minimo di 159 a 639 euro.  Se l’infrazione è accertata in autostrada o in tangenziale in aggiunta ci potrebbe essere il fermo amministrativo del veicolo, oltre ad un’altra multa.

Per legge si può circolare con revisione scaduta solo per recarsi nel centro revisione e solo il medesimo giorno della scadenza, a condizione che si possa dimostrare di aver prenotato il controllo presso il centro revisione.

L’esito della revisione può essere:

regolare, con l’emissione dell’etichetta adesiva per il libretto

ripetere, si può sottoporre il veicolo a nuova revisione entro 30 giorni (non appena posto rimedio all’inconveniente), ma si può comunque circolare (sempre dopo aver risolto il problema e avendone dietro lo scontrino dell’officina che ha riparato il danno)

sospeso, in questo caso non si può circolare fino a quando non si ripara il danno e si fa un nuovo controllo presso il centro revisione. nel caso in cui si circoli con veicolo sospeso si rischia una multa da 1842 a 7382 euro e il fermo amministrativo per 90 giorni. Nel caso si rifaccia la violazione la pena è la confisca definitiva del veicolo.

Nei casi in cui il veicolo debba ripetere la revisione, questa dovrà essere compiuta presso lo stesso centro che ha emesso l’esito o all’ufficio provinciale della Motorizzazione, previo nuovo pagamento della tariffa.

Quanto costa fare la revisione all’auto?

I costi della revisione variano a seconda che ci si rivolga agli uffici provinciali della Motorizzazione  o ai centri privati abilitati. Nel primo caso si compila privatamente il modello MC 2100 disponibile presso gli uffici provinciali e si pagano 45 euro, da versare sul cono corrente n. 9001. Presentando il modulo compilato e la ricevuta del versamento del bollettino si prenota la visita di revisione che poi verrà fatta il giorno stabilito.

Se si ricorrere ai centri privati, invece, i costi aumentano di 25,25 euro per via di imposte e tasse aggiuntive. A suo vantaggio c’è però la quasi assenza dei tempi d’attesa.

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento

La tua e-mail non verrà mai pubblicata o condivisa.

Puoi utilizzare questi tags e attributi HTML:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>