TOP

Quando fare la revisione dell’auto?

revisione autoL’articolo 80 del Codice della Strada prevede che i veicoli a motore siano tenuti in condizioni di massima efficienza. Periodicamente deve essere effettuato il controllo tecnico sia dell’auto che degli elementi connessi. La legge punisce con una sanzione amministrativa compresa tra € 159,00 e € 639,00 chi circola con un veicolo che non abbia effettuato la revisione. Chi circola con veicolo sospeso dalla circolazione in attesa dell’esito della revisione dovrà pagare una sanzione amministrativa tra i € 1.842 a € 7.369. Nel caso di reiterazione si applica il fermo e la confisca del veicolo.

Il Codice della Strada indica tre tipi di scadenza: revisione periodica, revisione annuale e revisione straordinaria.

La revisione auto periodica, è obbligatoria dopo 4 anni dalla prima immatricolazione entro il mese di rilascio della carta di circolazione e, successivamente, ogni 2 anni entro il mese corrispondente a quello in cui è stata effettuata l’ultima revisione. E’ riservata agli autoveicoli e rimorchi con massa massima complessiva inferiore o uguale a 3,5 t, indipendentemente dalla loro destinazione d’uso, ai motoveicoli e ai ciclomotori.

La revisione auto annuale, si effettua sugli autoveicoli e rimorchi aventi massa massima complessiva superiore 3,5 t, indipendentemente dalla loro destinazione d’uso, per i taxi, autoveicoli adibiti al servizio di noleggio con conducente (NCC), autobus e autoambulanze.

La revisione straordinaria è una revisione parziale che non copre – non sostituisce le normali revisioni periodiche e annuali. viene richiesta dall’Ufficio Dipartimento Trasporti Terrestri, a seguito del coinvolgimento del veicolo in un incidente stradale, nel caso in cui questo riporti danni che possono interessare i dispositivi di sicurezza (freni, sospensioni, ecc.). La segnalazione viene fatta dall’organo di Polizia che ha effettuato gli accertamenti sul luogo dell’incidente.

L’Ufficio provvede ad inviare una lettera d’invito al proprietario del veicolo, il quale dovrà presentare domanda sul modello TT2100 e pagare la normale tariffa di revisione (€ 45,00 sul bollettino di c/c postale n. 9001 – revisione presso l’UMC).

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento

La tua e-mail non verrà mai pubblicata o condivisa.

Puoi utilizzare questi tags e attributi HTML:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>