Manutenzione auto

Fare una semplice e corretta manutenzione dell’auto non significa essere esperti di meccanica, ma semplicemente tenere periodicamente sotto controllo alcune componenti. Seguendo alcune piccole regole del buon guidatore, l’auto sarà sempre in condizioni ottimali per poter viaggiare su strada, anche per tratti lunghi. In questo articolo vedremo nello specifico cosa è importante controllare, ma potrete trovare altri dettagli sul sito ripartiblog.it.

Manutenzione auto

Ecco le parti dell’auto che è necessario tenere sempre sotto controllo:

I freni: l’utilizzo dell’auto porta all’usura dei freni, che al momento in cui sono quasi alla fine vanno sostituiti, in quanto un’eccessiva usura porta a fare pressione sui dischi del freno rovinando anche questi. In tal caso, il costo per la riparazione sarebbe ben maggiore. Inoltre, i freni funzionanti rappresentano garanzia di sicurezza, quindi è necessario che siano sempre la massimo delle proprie funzionalità.

Le lampadine: quando vi ponete l’obiettivo di fare una corretta manutenzione della vettura, uno dei controlli primari da fare è quello sul funzionamento delle luci. Accendete i fari e verificate tutto, posizione, fari e abbaglianti, stesso controllo con quelle posteriori e con le quattro frecce.

Gli pneumatici: particolare controllo va dedicato agli pneumatici, che devono essere principalmente gonfiati alla pressione che richiede il libretto di manutenzione della vettura e avere un battistrada di almeno 1.6 millimetri. Non solo si rischiano multe se non sono conformi alle regole della strada, ma si rischia anche per la propria incolumità.

Nota importante sulla pressione delle gomme: se è inferiore a quanto è richiesto, il risultato può essere un eccessivo consumo di carburante e una veloce usura del battistrada. Una pressione invece troppo elevata e quindi superiore al valore richiesto, porta la vettura a non avere più la giusta tenuta di strada, con conseguente rischio per la sicurezza di chi si trova a bordo.

Il motore: non è una retorica se lo definiamo il ‘cuore’ della macchina. Il motore è la parte più importante della vettura e che spesso è la principale causa del malfunzionamento della stessa. Questa componente è sicuramente la più complessa e quindi non è detto che siate in grado di poterci mettere le mani. Anzi, se non siete sicuri al 100 percento di quello che fate, evitate di mettervi mano. Portate periodicamente la macchina alle officine autorizzate che si occuperanno di fare tutti i dovuti controlli.

Durante il suo utilizzo il motore porta al logoramento di alcune componenti, parliamo ad esempio dei filtri, delle candele etc. Per effettuare le verifiche e la sostituzione delle componenti che possono essere logorate, si fanno dei controlli denominati tagliandi, che avvengono solitamente ogni 15.000/20.000 Km percorsi. Vi sono delle case automobilistiche che invece garantiscono le componenti per almeno 30.000 Km.

È importante sapere che, sebbene i tagliandi obbligatori siano 2 o 3 (a seconda della casa produttrice), è bene proseguire a farli anche dopo, in quanto le componenti si usurano comunque e si rischia di arrivare ad un momento in cui cominciano i problemi più seri. Una costante manutenzione dell’auto è garanzia di longevità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *