Noleggio a lungo termine per privati: che cos’è e perché sceglierlo

Ultimamente si sente spesso parlare del noleggio a lungo termine e sono molte le persone che stanno indirizzandosi verso questa modalità per sostituire l’automobile al posto dell’acquisto. Innanzitutto, vediamo in che modo si svolge la pratica del noleggio a lungo termine.

Come noleggiare a lungo termine un’automobile

Il noleggio a lungo termine ha una durata che va da uno a quattro anni. Lungo questo periodo di tempo il concessionario noleggiante si occupa di tutte le spese legate alla vettura, dal bollo all’assicurazione e alla manutenzione ordinaria e straordinaria dell’automobile in cambio di un canone mensile. La cifra da pagare dipende da molti fattori uno su tutti il tipo di automobile che si va a noleggiare, ad esempio un SUV ha un costo maggiore rispetto una semplice city car. Vi sono tre fasi principali per completare l’iter del nolo e sono:

• preconsengna e consegna del veicolo;
• stipula del contratto di noleggio;
• fine del periodo contrattuale.

Preconsegna e consegna del veicolo

È la fase fondamentale nel processo di assegnazione dell’automobile. In taluni casi come quello riguardante auto aziendali ancor di più. Le concessionarie automobilistiche infatti sono sempre più impegnate nella fase della preconsegna e si aggiornano sulle variazioni che l’iter burocratico può avere. Esiste la possibilità, per il cliente, di permutare l’usato come nei normali contratti di vendita e di avere la nuova a domicilio.

Stipula del contratto di noleggio

Questa fase è più articolata e ha come scopo quello di instaurare una serie di obblighi e servizi tra il concessionario e il cliente. Ci sono noleggi che possono durare quattro anni e vengono definiti a lungo termine ma il mercato sta vedendo nascere l’esigenza di contratti con durata minore ovvero a medio termine. Durante la fase di contrattazione vengono stabiliti i servizi che la concessionaria si propone di offrire e il prezzo che il cliente deve pagare in base all’auto scelta. Nel periodo che intercorre dalla stipula alla consegna della vettura viene consegnata un’automobile sostitutiva. Da questa fase il rapporto tra la concessionaria e il cliente diventa più stretto e il servizio clienti è a disposizione per ogni eventuale richiesta o precisazione.

Fine del periodo contrattuale

Questa è una fase delicata soprattutto per eventuali dispute che potrebbero nascere. Infatti, per cose come l’aver fatto chilometri in più oppure una restituzione in anticipo rispetto a quanto stabilito dal contratto al cliente possono essere comminate delle penali. Le società di noleggio però, per evitare di perdere eventuali potenziali clienti, stanno limando un po’ gli angoli di queste scadenze chiudendo gli occhi per non gravare troppo con queste penalizzazioni.

Il cliente potrebbe anche decidere di trasformare il noleggio in un acquisto a prezzi concorrenziali e convenienti della stessa automobile. Nel caso che il cliente invece voglia cambiare la macchina può fare richiesta di passare a un altro contratto di affitto a lungo termine.

I noleggi non sono tutti uguali

Nella fase della stipula del contratto al cliente possono essere proposti diversi tipi di contratto, con anticipo o senza anticipo o a chilometraggio illimitato. Nel primo caso al cliente viene proposta una quota in anticipo e rate minori, nella seconda si hanno solo le rate che logicamente sono più alte. Le varianti a chilometraggio illimitato possono essere sia con che senza anticipo e ovviamente le rate sono più alte.

Non tutti i privati possono noleggiare

Anche se il noleggio è simile al leasing essi differiscono per il fatto che il leasing è pattuito con banche o finanziarie, il noleggio con la concessionaria. Sebbene non esista la possibilità di essere iscritti al Crif saltando delle rate, a lungo andare, l’azienda potrebbe richiedere la restituzione dell’auto rescindendo il contratto col risultato di dover far pagare eventuali penali. Alla stipula del contratto il cliente deve presentare una documentazione attestante la reale possibilità di pagare le rate. La concessionaria fa quindi controllare la situazione finanziaria e nel caso si fosse iscritti al Crif le possibilità di ottenere l’auto sono nulle.

Noleggiare conviene?

Vediamo quindi quali sono i motivi per cui conviene noleggiare una vettura:

  1. Anche se si ha una somma da pagare come anticipo le concessionarie stanno indirizzandosi verso quote iniziali sempre più basse ciò significa avere un’auto senza doversi indebitare;
  2. Le rate sono solitamente 36 o 48 ma nel caso si dovesse interrompere prima il contratto l’azienda fa un ricalcolo tenendo conto dei 12 mesi di utilizzo senza chiedere la restituzione del tempo mancante senza penali;
  3. L’unica spesa da sostenere oltre alla rata è data dal carburante;
  4. Possibilità di avere auto sempre nuove;
  5. Auto sostitutiva in caso di sinistri o guasti a costo zero senza preoccuparsi della burocrazia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.