in

Polestar: primo semestre 2022 da record (+125)

Polestar ha annunciato una solida performance per la prima metà del 2022 con un aumento pari a quasi il 125%

Polestar logo

Polestar, il costruttore di auto elettriche ad alte prestazioni premium, annuncia una solida performance per la prima metà del 2022 con consegne record e un portafoglio di ordini decisamente solido. Il continuo sviluppo nei mercati già praticati e in quelli nuovi sta guidando una crescita sostanziale della domanda dei clienti.

Il costruttore svedese, che di recente (a fine giugno) ha introdotto le prime quotazioni presso la borsa del Nasdaq di New York, ha consegnato circa 21.200 auto nei primi sei mesi del 2022 ovvero un dato utile a praticare un più che raddoppio rispetto alle 9.510 vetture consegnate durante lo stesso periodo del 2021 con un aumento di quasi il 125%.

Il totale degli ordini è salito a 50.000 dall’inizio del 2022, con un aumento di oltre il 350% su base annua, poiché il costruttore continua a vedere una forte domanda da parte dei clienti e da società che hanno messo in pratica una consistente prima parte degli ordini totali come nel caso di Hertz. Con questa forte performance, Polestar riafferma il suo obiettivo per l’intero anno di consegnare fino a 50.000 vetture.

“È fantastico vedere che il numero di clienti entusiasti di Polestar 2 sta crescendo così rapidamente”, afferma Thomas Ingenlath, CEO di Polestar. “Sono molto fiducioso che il forte slancio che abbiamo visto quest’anno nella consapevolezza del marchio e nei dati di vendita accelererà notevolmente nei prossimi anni man mano che verranno rivelate auto ancora più rivoluzionarie”.

Polestar è stata in grado di impostare una presenza globale notevolmente ampliata nei primi mesi dell’anno

Polestar ha ampliato la sua presenza globale durante i primi sei mesi del 2022 da 19 mercati a 25, mentre il numero dei concessionari è aumentato da 103 a 125 in tutto il mondo, con circa 30 ulteriori aperture previste entro la fine del 2022. Questa maggiore presenza al dettaglio ha fatto aumentare il numero di test drive di oltre il 210%, un’indicazione chiave del crescente interesse dei consumatori per il marchio.

Polestar

Il costruttore ha anche annunciato che, a seguito di un prolungato blocco a causa della Pandemia da COVID-19 imposto dal governo in Cina durante la prima metà del 2022 che ha ritardato la produzione di veicoli Polestar, sta ora procedendo con l’introduzione di un secondo turno nella fabbrica al fine di recuperare la maggior parte dei livelli produttivi persi all’inizio dell’anno, aprendo la strada alla crescita futura.

Il prossimo passo importante per Polestar sarà il suo ingresso nel Segmento dei SUV con il lancio globale del SUV elettrico ad alte prestazioni, Polestar 3, già il prossimo ottobre. Il mercato dei SUV è uno dei Segmenti di maggiore crescita e margine nell’industria automobilistica, in particolare negli Stati Uniti. I clienti possono aspettarsi di poter ordinare la futura Polestar 3 già a partire dalla premiere di ottobre. “Polestar 3 si distinguerà tra le altre offerte di SUV e aumenterà la nostra traiettoria di crescita. Rappresenta anche l’espansione della nostra presenza manifatturiera negli Stati Uniti man mano che diventiamo ancora più globali. È un importante passo successivo verso il nostro obiettivo di vendere 290.000 auto nel 2025, dieci volte di più di quanto abbiamo venduto nel 2021”, ha concluso Thomas Ingenlath.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!