in

Stellantis: a Melfi tutto pronto per la nuova piattaforma STLA Medium

In casa Stellantis si delineano sempre più le caratteristiche del piano industriale: ecco cosa si prevede per lo stabilimento di Melfi

Ufficio Stellantis

In casa Stellantis si delineano sempre più le caratteristiche del piano industriale. Il Gruppo nato dalla fusione tra FCA e PSA ha cominciato a ragionare sul piano denominato Dare Forward 2030 col quale si attendono oltre 75 nuovi modelli elettrici da lanciare entro la fine del 2030.

Ora le nuove indicazioni non provengono però dai piani alti di Stellantis, bensì dal Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti che durante un question time alla Camera dei Deputati ha discusso degli impegni presi proprio da Stellantis nei confronti di ogni stabilimento di sua proprietà insistente sulla Penisola a cominciare dallo strategico impianto di Melfi. Lo stabilimento Lucano sarà infatti il primo all’interno del quale Stellantis produrrà i modelli elettrici che porranno le proprie basi sulla piattaforma STLA Medium così come annunciato all’EV Day dello scorso anno dal Gruppo: la piattaforma citata potrà contare su valori di autonomia piuttosto elevati, nell’ordine dei 700 chilometri, in accordo con veicoli di lunghezza compresa fra 435 centimetri e 500 centimetri.

Stellantis conferma quindi gli impegni fissati per Melfi

L’intervento del Ministro Giorgetti ha sottolineato che la produzione che vedremo a Melfi sarà destinata a non subire future riduzioni; il Ministro ha quindi dato conferma delle garanzie proposte proprio da Stellantis sin dall’inizio in merito ai livelli occupazionali. A Melfi oggi Stellantis produce le Fiat 500X e le Jeep Renegade e Compass.

Viene confermato quindi l’impegno di Stellantis in accordo con le scelte industriali che verranno e che coinvolgono differenti stabilimenti italiani, compreso appunto quello di Melfi. Qui saranno realizzate quattro nuove vetture del Gruppo, tutte completamente elettriche. Secondo le ultime indiscrezioni, le quattro vetture dovrebbero essere la futura Lancia Aurelia, 2 modelli a marchio DS Automobiles e uno a marchio Opel.

Melfi
Stabilimento di Melfi

In ogni caso non dovrebbe essere la Lancia Aurelia, che rappresenterà un SUV-Crossover, a lanciare la nuova piattaforma STLA Medium che Stellantis prevede proprio per lo stabilimento di Melfi. Dovrebbe infatti fare da apripista la nuova DS 9 che potrebbe assomigliare alla interessante Citroen C5 X appena lanciata nel nostro Paese. Tuttavia ancora prima potrebbe arrivare la nuova Opel Insignia che il prossimo anno compirà già 6 anni. Per quanto riguarda gli attuali modelli oggi prodotti a Melfi, la Jeep Renegade potrebbe migrare in Spagna a Saragozza, accanto alla futura generazione di Lancia Ypsilon.