in

Tata Nano


In un mondo sempre più popolato dalle auto, con più impegni e di conseguenza spostamenti, con meno posti liberi ai parcheggi, il mercato non poteva non svilupparsi tenendo conto anche di queste necessità.

La nascita delle city car, le cosiddette auto da città, risale a prima del nuovo secolo. Oggi si cerca sempre di migliorare, proponendo auto piccole, compatte, ma ben fornite. Ci ha provato la Mercedes con la Smart, ma non è stato abbastanza, c’è chi cerca di più (ad esempio due posti in più!) e chi vuole spendere meno…

Tutti vorrebbero avere una piccola auto per muoversi in città, ma senza spenderci troppo, perché le grosse somme si preferisce investirle in auto dalle grosse prestazioni e dagli ampi comfort.

Ecco arrivare l’auto con l’obbiettivo di fornire un prezzo sostenuto: la Tata Nano. Prodotta dalla Tata Motors è in commercio dal 2009 in India e presto arriverà anche in Europa. L’attuale prezzo è di 1750 euro (impensabile!), ma il modello che arriverà da noi costerà tre volte tanto (5000 euro circa) a causa delle modifiche che dovranno essere apportate per garantire il rispetto delle norme di sicurezza. In molti si sono lasciati frenare non solo dagli eccessivi prezzi dei modelli in commercio, ma anche dal fatto che, fino a non molto tempo fa, quando uscì la Toyota IQ, le auto piccolissime erano tutte a due posti. La tata Nano è invece omologata per quattro persone, nonostante sia lunga 3,1 metri e larga 1,5.

Il motore del modello europeo sarà bicilindrico e di 624 cc da 30 Cv (tarato per non superare i 70 Km/h), mentre la carrozzeria è interamente in plastica. Purtroppo la sua piccolezza e maneggevolezza doveva essere resa sacrificando qualcosa, infatti l’auto sarà dotata dell’indispensabile: spia del tachimetro, dell’olio e della riserva, finestrini con regolazione manuale, niente aria condizionata, niente servosterzo e persino un solo tergicristallo!