in

Tesla ferma la sua ultima beta “Full Self Driving”

Numerose segnalazioni di problemi hanno costretto Tesla ha fermare la sua ultima Beta Full Self Driving

Tesla
Tesla

Tesla ha richiamato l’ultima versione del suo software beta Full Self-Driving (FSD) domenica (24/10). Il richiamo, che è stato effettuato meno di un giorno dopo il suo rilascio, era dovuto al fatto che molti utenti si sono lamentati di avvisi di crash errati e altri problemi. “Ho riscontrato alcuni problemi con la versione 10.3, quindi siamo tornati alla 10.2 per un po'”, ha detto l’amministratore delegato di Tesla, Elon Musk, secondo quanto riportato da Reuters nelle scorse ore.

Venerdì 22 ottobre è stato annunciato il rilascio di un nuovo sistema di assistenza alla guida per alcuni proprietari di modelli Tesla che, secondo la società, presenta alcuni veri aggiornamenti. Tuttavia, sabato Musk ha affermato che il rilascio potrebbe essere ritardato di un giorno. “Regressione a più svolte a sinistra al semaforo rilevata dal QA interno alle 10.3. Miglioramenti nel lavoro, forse domani”, ha twittato Musk sabato.

Sulla base di più post video di utenti, i veicoli Tesla con l’ultimo software 10.3 forniscono ripetutamente avvisi di collisione quando non c’è pericolo immediato. Alcuni veicoli vengono anche chiamati perchè frenano automaticamente senza motivo. Non ci sono state informazioni domenica su una possibile nuova data per il rilascio, né da Musk sui social media né da Tesla.

Nel frattempo, questo incidente si è verificato anche in un momento in cui Tesla era sotto controllo normativo per la sicurezza della sua tecnologia di guida semi-autonoma, FSD. La National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) ad agosto ha aperto un’indagine formale di sicurezza sul sistema di pilota automatico di Tesla in 765.000 veicoli statunitensi dopo una serie di incidenti che hanno coinvolto modelli della casa americana e veicoli di emergenza. Vedremo dunque quali altre novità arriveranno in proposito nelle prossime ore e come si evolverà la situazione del costruttore di auto elettriche.

Tesla Autopilot
Tesla costretta a richiamare l’ultima versione del suo software beta Full Self-Driving (FSD) domenica a causa di problemi denunciati dai suoi clienti

Ti potrebbe interessare: Che succede a Tesla? Rimosse le caratteristiche del Cybertruck dal sito web

Lascia un commento