TOP

308 GTE, una Ferrari elettrica direttamente dalla california

ferrari_308_gte_01[1]Gli appassionati del marchio avranno già spalancato gli occhi, un incredulo Enzo Ferrari nervosamente si è alzato in piedi. Una Ferrari elettrica? Nemmeno a pensarla, secca smentita di Marchionne: in Ferrari pensare all’elettrico è un’eresia in termini di prestazioni e sportività, colonne portanti del marchio, ottenibili da prestanti motori benzina. Gli statunitensi di Electric GT, già dediti alla conversione elettrica di auto storiche, vedasi anche uguale lavoro svolto su di un’anziana Fiat 124, hanno pensato bene di convertire una rossa Ferrari 308 GTS del 1978, ribattezzata 308 GTE.

Base di partenza? Una poco fortunata 308 GTS rimasta vittima di un incendio dovuto ad una perdita di benzina che ha, letteralmente, mandato in fumo motore e impianto elettrico rendendoli di fatto inutilizzabili. Tuttavia il telaio è rimasto quasi del tutto illeso così come la carrozzeria. Questi i presupposti che hanno portato gli uomini di Electric GT a sostituire l’aspirato V8 da 2.9 litri con tre motori elettrici posizionati subito dietro l’abitacolo, alimentati da una batteria al litio capace di un’autonomia dichiarata di circa 150 chilometri. Già in cantiere però la sostituzione dell’attuale batteria, con capacità di 30 kWh, con una di dimensioni maggiori capace quindi di garantire una migliore autonomia e prestazioni superiori, aspetto negativo risulta essere l’incremento di peso.

C’è da dire infatti che la 308 GTE della Electric GT alla bilancia conta già 1.520 chilogrammi dichiarati, che superano di circa 250 unità quelli della versione originale con motore a benzina, aumento dovuto alla nuova unità elettrica e alla batteria. A far storcere il naso ai puristi ci pensa anche una insolita trasmissione di derivazione Porsche, peraltro cosa non convenzionale su un’auto elettrica vista l’imperante assenza del cambio su questa tipologia di vetture. Il cambio è infatti di tipo manuale a cinque marce che, nonostante il “conflitto di interessi”, rende la guida molto più interessante.

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento

La tua e-mail non verrà mai pubblicata o condivisa.

Puoi utilizzare questi tags e attributi HTML:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>