TOP

Come sostituire la cinghia di distribuzione dell’auto

Iniziamo con il vedere che cos’è la cinghia di distribuzione, si tratta di un collegamento, una cinghia che collegata ad un pignone sull’albero motore ne prende il moto e lo trasmette agli alberi a camme, i quali tramite appunto le camme riescono a far aprire le valvole con un’esatta fasatura, al momento giusto per compiere la fase di aspirazione o scarico del pistone. Per la sua particolare azione con il tempo si deteriora e per evitare la rottura dopo un determinato periodo in genere indicato anche dal costruttore si richiede la sostituzione.

Per sostituire la cinghia di distribuzione è necessario usare le chiavi dinamometriche e seguire le istruzioni di montaggio e smontaggio in genere indicate dalla casa produttrice. La sostituzione richiedere il rendere libero il passaggio di disinstallazione per effettuare al meglio la rotazione dell’albero motore fino a quando nen è allineato con quello della distribuzione. A questo punto si allenta il cuscinetto e si cerca di estrarlo, si toglie la cinghia e si estrae il cuscinetto fisso di guida.

Una volta tolta la vecchia cinghia di sostituzione si procede con la sostituzione, la scelta deve essere attinente al modello della macchina, bisogna usare se possibile il modello precedente e comunque evitare di utilizzare materiale che potrebbe corrodere la gomma. L’applicazione va fatta senza effettuare sforzi nell’apposizione della cinghia. Una volta inserita la cinghia con le pulegge apposite bisognerà rimettere a posto il nuovo cuscinetto e la puleggia di guida.

Con l’applicazione del nuovo cuscinetto in sostanza si è terminata l’opera di sostituire la cinghia di distribuzione dell’automobile. a questo punto bisogna rimettere a posto la ruota dentata dell’albero a canne, la ruota della pompa a iniezione e completare il tutto con il rullo tenditore della pompa ad acqua. Una volta che gli ingranaggi sono stati sistemati arriva l’ultima fase chiamata di settaggio, bisogna impostare l’indicatore mobile sull’impostazione massima, chiudere il dado della ruota dentata della tendicinghia, rimuovere l’attrezzo di fasatura ed effettuare qualche giro motore. La sostituzione della cinghia di distribuzione in genere viene sempre fatta con il cambio anche delle altre cinghie, si tratta di un’operazione periodica che segue sempre l’operazione di controllo e checkup annuale o semestrale dell’automobile.

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento

La tua e-mail non verrà mai pubblicata o condivisa.

Puoi utilizzare questi tags e attributi HTML:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>