TOP

Gran premio Nuvolari

gran premio nuvolariIl Gran Premio Nuvolari onora ogni anno le strade italiane con un competizione e sfilata dei più importanti modelli storici di auto sportiva. Quest’anno l’evento si è tenuto nel week ent 20 – 22 settembre, hanno partecipato bel 250 auto d’epoca sportive provenienti da tutto il mondo e per la seconda volta consecutiva ha vinto il team Vesco – Guerini che piloita la Fiat 508 S Balilla. Quest’anno la gara ha visto la collaborazione del Museo Tazio Nuvolari, il sindaco di Mantova Nicola Sodano ha così commentato: “la manifestazione continua ad avere un valore fondamentale perché fa conoscere il nome della nostra città a livello internazionale”. Vediamo il tragitto percorso per il Gran Premio Nuvolari. La prima tappa partiva da Mantova e attraversava le seguenti città: Suzzara, Correggio, Rubiera, Autodromo di Modena, Modena, Sant’Agata Bolognese. Budrio, Autodromo di Imola, Meldola, Milano Marittima e Rimini. La seconda tappa del Gran Premio Nuvolari è partita da Rimini e ha attraversato i comuni di Montefiore Conca, Sant’Angelo in Vado, Bocca Trabaria, San Giustino, Castiglion Fiorentino, Lucignano, Asciano siena, Castello di Brolio, Bucine, Castiglion Fibocchi, Arezzi, Anghiari, Pieve di Santo Stefano, Badia Tebalda, S.Leo, Rimini. La Terza tappa del percorso Gran Premio Nuvolari 2013, si è conclusa con la partenza da Rimini che ha proseguito fino a Mantova toccando i seguenti comuni: Ravenna, Lugo, Autodromo di Imola, Ferrara, Poggio Rusco, SanGiamoco, Bondanello e San Benedetto Po. Intanto, presso il museo di Nuvolari, è stata inaugurata una mostra dedicata al famoso pilota sportivo a cui Motori su Motori ha dedicato qualche tempo fa uno speciale. Presso l’ex Chiesa del Carmelino di Via Giulio romano è possibile vedere l’esposizione “Nuvolari vince sempre”, curata dal fumettista torinese Marco D’Aponte.

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento

La tua e-mail non verrà mai pubblicata o condivisa.

Puoi utilizzare questi tags e attributi HTML:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>