TOP

Viaggi on the road: come organizzarli a tutte le età

La macchina è stata creata per fare tratti di lunga distanza in poco tempo, una valida alternativa al treno che molte famiglie, coppie e gruppi di amici usano per viaggiare on the road, espressione che da sempre si collega non solo alla vacanza ma anche all’avventura e all’esplorazione.

Vediamo come organizzare un viaggio on the road.

Innanzitutto preparare un viaggio vacanziero in macchina può seguire due istinti, quello libertino con il motto “va dove ti porta il cuore” o “va dove ti porta il capriccio” oppure quello organizzato con scrupolo. Ci si organizza per tempo oppure grazie alle moderne tecnologie o mappe, cartine e riviste si cercano le strutture su strada al momento.

Il viaggio on the road si può organizzare sia con macchina propria che a noleggio. Se viaggiate in Europa conviene partire con la propria auto magari coinvolgendo altri amici viaggiatori per condividere non solo avventure ed emozioni ma anche le spese. Se andate fuori l’Europa viaggiare con auto a noleggio vi risparmia molte spese di benzina e tante ore di andata e ritorno perché usate l’aereo per raggiungere un continente o una regione specifica di un continente.

Il viaggio on the road non è un viaggio solo per giovani, ma anche pensionati dallo spirito intraprendente lo possono affrontare. C’è chi collega roulette o si porta tende da campeggio, c’è chi allestisce all’interno delle vere e proprie cucinette da viaggio. Insomma, organizzarsi non è davvero difficile e bisogna attrezzarsi per tutto o per le cose fondamentali, mangiare e anche dormire quindi un sacco a pelo è consigliato portarselo.

Pensate che la difficoltà maggiore di un viaggio on the road siano le mete? Assolutamente no perché ognuno può regolarsi sulla base della propria disponibilità economica, della propria intraprendenza e curiosità o della propria esperienza. La parte difficile invece riguarda l’adattamento ai costumi e alle usanze dei paesi che si visitano, alle regole e agli usi di guida stradale. Al rintracciare le strutture giuste per dormire e all’economia. Un budget deve essere sempre preventivato e su questo punto l’organizzazione di un itinerario di marcia è utile.

Ecco cosa dovete fare se volete organizzare un viaggio on the road:

– scegliere la meta

– controllare la distanza

– decidere le tappe

– calcolare quanto consuma la vostra auto al litro

– rapportare il consumo della vostra auto con i km che dovete percorrere

– se avete auto a metano controllate la disponibilità dei rifornimenti lungo il percorso (non tutte le aree sono ben coperte)

– preparare i bagagli e partire!

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento

La tua e-mail non verrà mai pubblicata o condivisa.

Puoi utilizzare questi tags e attributi HTML:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>