in

Range Rover: l’icona ora è pronta per i nostri giorni by Kingsley Cars

Kingsley Cars apre alla possibilità di trasformare le “vecchie” Range senza nulla perdere in termini di stile e linee di un tempo che fu

Kingsley Cars

Se c’è una vera antesignana dei moderni SUV, quella è sicuramente la Range Rover. Ora la capostipite di una categoria che è divenuta la più apprezzata nel comparto dell’auto in ogni parte del mondo, cambia faccia e si adegua alla modernità dei nostri tempi. È questo il caso della proposta degli inglesi di Kingsley Cars che apre così alla possibilità di trasformare le “vecchie” Range Rover senza nulla perdere in termini di stile e linee di un tempo che fu.

La volontà infatti rimane quella di applicare una nuova unità propulsiva e di ragionare su nuovi interni utili a portare a bordo il miglior comfort a disposizione oggi su una vettura dei nostri tempi. In questo modo, chi possiede una vecchia Range Rover potrà persino entrare presso le Zone a Traffico Limitato londinesi che presentano una legislazione piuttosto severa in termini di emissioni.

Kingsley Cars

La vecchia Land Rover Range Rover viene completamente ricostruita

È sulla base di tali considerazioni che Kingsley Cars ha dato vita alla ULEZ Reborn Range Rover Classic, dove ULEZ sta proprio per Ultra Low Emission Zone. Si capisce bene che il regno di queste nuove Range Rover riviste per ciò che riguarda il powertrain è proprio quello legato al panorama urbano. In questo modo la Range Rover donatrice viene smontata e ricostruita in ogni sua parte escludendo l’insorgenza di possibile corrosione oltre che usura.

Il vecchio propulsore viene sostituito con due propulsori V8 tra i quali scegliere. Si può scegliere infatti tra un 4.0 litri da 223 cavalli di potenza o un 4.6 litri da 273 cavalli di potenza, in abbinamento con un cambio automatico ZF a quattro marce e trasmissione Borg Warner: entrambi risultano notevolmente meno inquinanti rispetto all’unità installata in origine.

Kingsley Cars

Rispetto alla Land Rover Range Rover originale, distinguere questo restomod appare difficile anche al netto della possibilità di avere i fari a LED e un nuovo impianto frenante. Muta notevolmente invece l’abitacolo. Troviamo infatti rivestimenti più lussuosi e tecnologia ora disponibile. Ci sono infatti la retrocamera, i sensori per il parcheggio, una postazione per la ricarica senza fili dello smartphone e uno schermo con integrazione Apple CarPlay.

La Land Rover Range Rover viene quindi introdotta nel mondo d’oggi in accordo con altre caratteristiche che mancavano una volta: alzacristalli elettrici, sedili riscaldabili e l’irrinunciabile servosterzo. Il restomod proposto da Kingsley Cars costa 125mila euro e richiede circa 6 o 8 mesi per essere effettivamente completato.