TOP

Individuare le perdite dell’impianto di raffreddamento

Una perdita del liquido refrigerante nell’impianto di raffreddamento dell’automobile la si nota quando ci troviamo a dover riempire spesso il liquido. E’ il primo segnale che ci fa comprendere che all’interno della nostra macchina c’è un grosso problema ma dopo aver compreso che esiste una perdita bisogna individuare il dove e l’entità del danno anche perché il liquido refrigerante evapora molto rapidamente e non da tracce sul possibile danno.

Tra le cause che possono generare la perdita del liquido refrigerante infatti dobbiamo considerare l’invecchiamento dei manicotti di gomma, ovvero le giunzioni con il motore, con il radiatore e con l’impianto e che si rovinano non solo per il tempo ma anche per la sporcizia che si accumula. Un altro motivo da individuare riguarda le fascette che se troppo strette potrebbero aver danneggiato il manicotto e quindi andrebbero allentate senza però perdere la giusta tenuta.

Ancora, dovremmo controllare le giunture delle vaschette collettrici che si trovano nella parte superiore e inferiore del radiatore in collegamento con la massa radiante e le giunzioni dei bocchettoni con i manicotti.

Un’altra analisi tecnica da effettuare quando si sospetta una perdita del liquido refrigerante del radiatore riguarda il basamento del motore che può presentare delle perdite dalle guarnizioni di testata o della pompa dell’acqua. Ci sono anche i tappi di lavorazione a cui bisogna tenere conto, sono in sostanza i dischi di metallo che coprono i fori di basamento lasciato durante la fusione. Questi tappi possono staccarsi con la pressione o cedere a causa della corrosione. Questo succede quando non c’è abbastanza antigelo nel liquido di raffreddamento. E se si tratta di una perdita interna invece? questo invece avviene tra il circuito di raffreddamento e quello di lubrificazione ma ancora tra il circuito di raffreddamento e i cilindri.

Insomma, abbiamo capito che il radiatore è uno strumento complesso e quando presenta una perdita è davvero importante avere degli elementi tecnici di conoscenza per individuare la situazione e valutare le giuste soluzioni di riparazione. Un metodo per individuare la perdita di liquido refrigerante nell’impianto di raffreddamento prevede il lavoro a motore caldo con circuito di raffreddamento in pressione. Si spegne il motore e si controlla tutto quanto quindi analizza motore e radiatore, manicotti e pompa d’acqua, cerca tracce di perdite che si presentano color ruggine, antigelo azzurro e ancora biancastro. Puoi ancora aiutarti con dei giornali puliti che devono essere messi sotto il motore, questo una volta acceso e fatto girare permetterà di individuare delle perdite che se ci sono creeranno delle gocce che bagneranno e bucheranno la pagina di giornale. Un modo molto semplice per individuare la zona di perdita del radiatore. Se questa l’hai individuata a questo punto devi fare luce quindi devi tenere dietro una torcia e uno specchio che ti permetterà di controllare tutti i punti possibili di perdita, fai attenzione a non scottarti.

 

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento

La tua e-mail non verrà mai pubblicata o condivisa.

Puoi utilizzare questi tags e attributi HTML:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>