TOP

Peugeot vince il Campionato Italiano Rally Costruttori per l’ottava volta

vincitrice rally adriatico 2014Rally Adriatico 2014: una competizione intensa, emozionante e ricca di colpi di scena che ha visto Peugeot vincere il Campionato Italiano Costruttori per l’ottava volta!

È stato un anno delicato per il Leone, dovuto più che altro all’esordio della nuova 208 T16; ma grazie alle sue 3 vittorie e 3 terzi posti, oltre che ai punti realizzati dal Peugeot Rally Junior Team e dai Piloti Privati a bordo delle Peugeot, la casa automobilistica francese può festeggiare il suo ottavo titolo costruttori.

Dicevamo, una competizione all’insegna dei colpi di scena e una vittoria ottenuta grazie alla determinazione di tutto il Team. Dopo le prove del sabato che vedevano la 208 T16 di Andreucci-Andreussi velocissima nelle speciali notturne, e la 208 R2 di Albertini-Mazzetti in seconda posizione nel Campionato Junior, il Peugeot Junior Team ha incontrato le prime difficoltà nella giornata di domenica. Una complicazione di natura elettronica ha infatti costretto la 208 R2 al ritiro alla fine della prova speciale 6.
Durante la PS6 anche la 208 T16 di Paolo Andreucci ha conosciuto un momento critico: un’uscita di strada ha provocato problemi al cambio che si sono aggravati via via percorrendo tutti i kilometri delle restanti prove e dei lunghi trasferimenti.

Un plauso al Team Racing Lions di Peugeot che è riuscito a sostituire il cambio nei 30 minuti previsti di assistenza prima delle ultime tre prove speciali, permettendo alla 208 T16 di Andreucci-Andreussi di recuperare parte del grosso ritardo accumulato e ottenere così il terzo posto assoluto.

Ed è proprio grazie a quest’attitudine grintosa che Peugeot ottiene un risultato straordinario, diventando così il costruttore estero più vincente nell’universo del Rally Italiano.

Rally Adriatico Video

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento

La tua e-mail non verrà mai pubblicata o condivisa.

Puoi utilizzare questi tags e attributi HTML:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>