Lotus pronta ad aprire un centro tecnologico presso l’Università di Warwick

LotusLa Lotus introdurrà un nuovo centro di tecnologia avanzata presso il Campus dell’Università di Warwick, con la struttura che svolgerà un ruolo chiave nello sviluppo di future motorizzazioni elettriche.

La nuova struttura sarà costruita nel campus Wellesbourne dell’Università di Warwick e comprenderà uffici, officine e spazi per laboratori. Oltre a un centro di tecnologia avanzata per Lotus Cars visto che il sito sarà la sede di Lotus Engineering, la divisione di consulenza del gruppo Lotus di proprietà di Geely.

All’incirca 130 ingegneri lavoreranno qui, con Lotus che ha affermato “offre la capacità di introdurre molti nuovi lavoratori man mano che la struttura crescerà”. Il centro tecnologico avanzato integrerà la base esistente di Lotus Cars a Hethel, che impiega circa 500 dipendenti. Il capo di Lotus Cars Phil Popham ha descritto Wellesbourne come “la casa perfetta” per il nuovo centro. Poi ha aggiunto: “la nostra strategia di ricerca e sviluppo sui sistemi di propulsione avanzati è in linea con la visione del governo e le più ampie ambizioni globali per un futuro automobilistico a basse emissioni di carbonio. Non vediamo l’ora di lavorare in collaborazione con il governo e con i nostri vicini del nuovo campus nel prossimo futuro. Avere partner di ricerca all’università porterà benefici significativi, così come la posizione di Midlands che essendo molto accessibile ospita un ricco pool di talenti automobilistici”.

Lotus si sta preparando per lanciare la hypercar elettrica Evija che sarà seguita da una gamma di modelli elettrici ed elettrificati. Pare anche che il prossimo anno verrà svelata una nuova hypercar con motore V6, probabilmente facendo rivivere i fasti della Esprit.

Matt Windle, capo ingegneristico di Lotus Cars, ha dichiarato: “il nostro team e le competenze specialistiche sono cresciute in modo significativo negli ultimi due anni, grazie al rinnovato slancio che è stato messo in campo con nuovi azionisti e dirigenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.