in

Alfa Romeo Giulia e Stelvio 2023: elettrificate come Tonale

Le Alfa Romeo Giulia e Stelvio 2023 saranno elettrificate e con contenuti altamente evoluti, come è già stato con il Tonale.

Giulia

L’atteso restyling delle Alfa Romeo Giulia e Stelvio 2023 è prossimo a essere mostrato. In commercio dal 2016, la berlina sportiva della Casa automobilistica di Arese ha sempre occupato una posizione di rilievo sul mercato. Uno standard da raggiungere per la concorrenza a livello di piacere di guida. Tuttavia, nel corso dei suoi sei anni di onorata carriera ha ricevuto degli aggiornamenti appena parziali. Il suv ha visto la luce nel 2017, autore di un viaggio in parallelo alla controparte.

Alfa Romeo Giulia e Stelvio 2023: i punti in comune con Tonale

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio My 23

Nel corso del prossimo anno ci saranno delle novità degne di nota. Entrambi i veicoli chiuderanno probabilmente la loro storia verso la fine del 2027. Ovvero la data stabilita dai vertici dirigenziali quale passaggio al 100 per cento a sistemi elettrici. Se così fosse, allora avrebbero ancora parecchio da offrire.

Intanto, l’amministratore delegato del Biscione, Jean-Philippe Imparato, ha fissato i traguardi da tagliare. Le Alfa Romeo Giulia e Stelvio 2023 saranno dei punti salienti del marchio. Andranno a elevare delle qualità già fantastiche. Gli esterni, pur mantenendo invariata la silhouette, presenteranno delle analogie rispetto al Tonale.

Probabilmente dal primo sport utility del Costruttori saranno ripresi i paraurti, lo scudetto Alfa e i fari a LED a tre moduli, o comunque con un’estetica davvero simile, a loro volta omaggio di modelli leggendari quali 159, Brera, RZ e SZ.

Alfa Romeo Stelvio

Gli interni saranno rivisitati con la plancia digitale, finalmente pure per la strumentazione. Da stabilire se in linea con le peculiarità di Tonale, o con Maserati Grecale, le Alfa Romeo Giulia e Stelvio 2023 condivideranno la piattaforma Giorgio.

Sotto il cofano, in aggiunta alla conferma del 2.2 Diesel e al 2 litri benzina, è prevista la motorizzazione elettrificata. Si tratta di un mild hybrid 48 volt in grado di recuperare energia, a vantaggio dell’efficienza, che sui veicoli dell’azienda del Tridente è abbinato all’eBooster, la turbina elettrica. La potenza dovrebbe sfiorare i 300 cavalli, mentre in confronto agli esemplari a benzina i consumi e le emissioni saranno ridotti.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!