in

Alfa Romeo Giulietta: la guida autonoma di livello 3 sulla MY 2024?

L’Alfa Romeo Giulietta del 2024 potrebbe essere il primo modello di Stellantis a disporre del sistema di guida autonoma di livello 3.

Alfa Romeo Giulietta

Novità, tante novità caratterizzeranno la futura gamma Alfa Romeo. Secondo quanto sancito dai dirigenti di Stellantis, la Casa di Arese avrà il compito di rilanciarsi sul mercato. Manca giusto l’ufficialità, una presentazione ad hoc. Che probabilmente avverrà il 1° marzo del 2022, quando il gruppo italo francese illustrerà i piani dei rispettivi marchi nel medio-lungo futuro. Tra le proposte del domani, circolano delle indiscrezioni inerenti alla prossima Alfa Romeo Giulietta. Soprattutto negli ultimi giorni i rumor hanno finito per diventare insistenti, commentati, nei limiti del possibile, dai portavoce della compagnia.

Alfa Romeo Giulietta: il sistema di guida semi autonoma potrebbe essere integrato nel 2024

Alfa Romeo Giulietta

Risale giusto a qualche ora fa la pubblicazione di un articolo in merito tra le colonne di Automotive News. Il portale ha interpellato il responsabile della Divisione IA, Software e Hardware di Stellantis, Joachim Langenwalter, ed è giunta a trarre la conclusione che proprio il brand automotive del Biscione potrebbe essere il primo del conglomerato ad usufruire del sistema di guida semi autonoma di livello 3 nel 2024.

Pertanto, le vetture apripista della frontiera sarebbero opera di Alfa Romeo. Un sospetto lo aveva insinuato l’amministrato delegato, Carlos Tavares: intervenuto al Software Day, il numero uno del gigante dell’industria ha illustrato l’avveniristica frontiera mentre, alle sue spalle, appariva un veicoli del Costruttore meneghino. Il dettaglio non è affatto passato inosservato agli addetti ai lavori, convinti sia ben più di una semplice coincidenza.

La candidata ideale

Alfa Romeo logo

L’innovazione pare, quindi, sul punto di trovare impiego su una delle proposte premium e Alfa Romeo, l’unico marchio globale di tale levatura, sarebbe la candidata ideale. Un ruolo cruciale nelle strategie imprenditoriali lo occuperà pure Lancia, attesa a una ripartenza, tuttavia, nei confini europei. Resta, comunque, da scoprire quale sarà l’effettiva reazione degli alfisti, notoriamente allergici alle rivoluzioni tecniche, a maggior ragione se rischiano di “compromettere” il piacere di guida, uno dei tratto peculiari del brand.

Laddove, sarà effettivamente Alfa Romeo la designata da Stellantis a introdurre l’evoluto sistema e l’anno di debutto sarà il 2024, presumibilmente ne beneficerà la nuova Alfa Romeo Giulietta. Dei passi concreti in avanti da questo punto di vista sono per ora pervenuti da Mercedes. Difatti, negli scorsi giorni la Stella di Stoccarda ha ottenuto il via libera dall’autorità dei trasporti tedesca per l’implementazione della tecnologia di guida semi autonoma nei modelli in listino. Pare francamente remota l’eventualità di un atteggiamento remissivo da parte di Stellantis e, nello specifico, di Alfa Romeo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.