Anche nel 2019 le auto vengono scelte in bianco

Alfa Romeo Giulia MY 2020Pure il 2019 ha visto confermare il bianco come colore più diffuso nel mondo per le nuove vetture. Il bianco è stato infatti scelto 35 volte su 100 ma ha subito un calo del 4% rispetto al valore registrato nel 2018. Al secondo posto, col valore percentuale del 18%, troviamo invece il nero davanti al solito argento (15%) in aumento del 5% rispetto al 2018 e al grigio scelto il 10% delle volte. Al quinto posto invece trovano posto due colori, il rosso e il blu all’8%, davanti al marrone col 5% che scende del 2% rispetto al 2018, e al verde fermo all’1%.

I risultati sono ricavati da uno studio di PPG, una società chimica americana che ogni anno produce le tendenze sul colore delle vernici delle auto. La PPG ha stimato pure che nel 2020 dovrebbe esserci una netta prevalenza del blu, grazie alle sue potenzialità di esprimere relax, affidabilità e avventura. Anche in Europa la situazione è pressoché la medesima. A dire il vero però la percentuale di chi sceglie una auto bianca è inferiore rispetto alla media riscontrata a livello globale. Il dato è infatti fermo al 26%, 6% in meno rispetto all’anno precedente. Al secondo posto c’è il grigio col 22% delle vetture scelte mentre al terzo il nero col 19% delle preferenze. Seguono il blu (11%) e l’argento al 9%. Anche in Nord America il 25% degli acquirenti sceglie una vettura bianca, che si conferma anche qui colore dell’anno. al secondo posto ci sono invece nero e grigio al 19%.

In Sud America addirittura il bianco (sempre primo) è fissato al 39%, davanti all’argento fermo al 27% e al nero col 12%. In Asia il bianco è stato scelto dal 40% degli utenti mentre il nero rimane si al secondo posto ma con un dato molto basso, solo il 19%. Il grigio però in Europa rimane il preferito per le vetture compatte (22%) mentre il nero metallizzato è quello più scelto per le berline medie e di lusso, 23% e 29%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.