Aston Martin e Zagato, la storia continua

Aston Martin Shooting BrakeDiciamolo, la carrozzeria milanese Zagato e l’Aston Martin vantano già una collaborazione ben radicata nel tempo visto che la prima vettura Aston carrozzata da Zagato è la DB4 Zagato, appunto, degli anni ’60. Niente di strano quindi se oggi la Aston Martin Vanquish S viene utilizzata come base di partenza per l’ideazione di quattro fuoriserie in edizione limitatissima per un pubblico facoltoso che ha “necessità” di possedere un oggetto del desiderio in grado di possedere gradi di rivalutazione nel tempo di certo particolarmente elevati. I modelli sono la Vanquish S Coupé, la Cabriolet Volante (già disponibili), la scoperta Speedster e la speciale station wagon Shooting Brake, quest’ultima mostrata proprio in questi giorni.

Le ultime due versioni verranno presentate al Concorso di Eleganza di Pebble Beach, che si svolge ogni anno in California, e saranno disponibili a partire dal prossimo anno in edizione limitata come dicevamo già; la Shooting Brake verrà prodotta in 28 esemplari mentre della Speedster saranno disponibili 99 unità. Mentre la Coupé e la Volante verranno distribuite anch’esse in 99 esemplari ciascuno, in totale le Aston Martin Zagato disponibili saranno 325. Il capitolo motorizzazioni prevede che le Aston Martin Vanquish S, nelle versioni Speedster e Shooting Brake, utilizzano un motore V12 da 600 cavalli e 5,9 litri in accordo con un cambio automatico Touchtronic III che sono praticamente gli stessi equipaggiamenti della Coupé e della Volante. All’esterno però tutto cambia visto che la Speedster è una scoperta più estrema rispetto alla volante visto che la prima presenta due soli posti e non quattro per esempio, mentre la Shooting Brake presenta anch’essa due soli posti e un tetto allungato fino alla coda che aumenta la capacità del bagagliaio fornito di valige personalizzate.

Per la carrozzeria dei quattro modelli viene utilizzata la fibra di carbonio e lo stesso disegno delle luci posteriori a led.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.