in

Chevrolet Corvette E-Ray mostrata per errore su un configuratore online

La versione ibrida della Corvette è apparsa, forse per errore, su un configuratore online

Chevrolet Corvette E-Ray

Qualcuno nel reparto IT di Chevrolet ha premuto il pulsante sbagliato e ha reso attivo il configuratore Corvette E-Ray 2024 per alcune ore. Come tutti sappiamo, una volta che qualcosa è stato pubblicato su Internet, è di dominio pubblico. Il Mid Engine Corvette Forum e il Corvette Blogger hanno catturato alcuni screenshot prima che Chevrolet rimuovesse la vettura dal configuratore online.

Questo piccolo incidente, che sembra un evento pianificato, ha confermato diverse cose. Innanzitutto, il nome. Sapevamo che avrebbe sostituito la Grand Sport e si sarebbe inserita sotto la Z06, ma non è mai stato confermato se E-Ray fosse semplicemente un nome in codice o il vero nome dell’auto. In secondo luogo, l’E-Ray non sembra essere un ibrido plug-in.

Chevrolet Corvette E-Ray

I vari screenshot mostrano l’auto da entrambi i lati, con un solo tappo del serbatoio. Questa potrebbe essere una svista, ma il configuratore è troppo dettagliato per questo. La Corvette E-Ray è equipaggiata con la stessa carrozzeria larga della Corvette Z06, ma il rivestimento esterno è rifinito nello stesso colore della carrozzeria invece del nero della Z06. Conferisce all’auto un aspetto più docile rispetto alla Z06. Altrove, l’E-Ray conserva gli scarichi della Stingray standard piuttosto che il layout a quattro terminali della Z06.

La Corvette E-Ray nel dettaglio

Saranno disponibili anche tre nuovi colori se non dovesse cambiare nulla tra ora e il rilascio ufficiale: Cacti, Sea-Wolf e Riptide Blue. Questi colori potrebbero essere unici per l’E-Ray o far parte dell’aggiornamento del modello 2024, ma abbiamo già visto il Cacti Green su un veicolo molto più tranquillo poiché era il colore di lancio per la nuova Chevrolet Trax.

Chevrolet Corvette E-Ray

Possiamo raccogliere anche alcuni dettagli dell’abitacolo: troviamo nuovi pulsanti aggiunti per il sistema di frenata rigenerativa e una funzione Stop/Start automatica. Un badge E-Ray è anche incorporato sul lato inferiore in carbonio del volante a fondo piatto.

Saranno disponibili diversi colori per la tappezzeria, ma nessuno è straordinariamente speciale. Jet Black – con cuciture nere, rosse o gialle – è affiancato da Adrenaline Red, Natural o Two-Tone Blue. La scelta più interessante è Artemis, che sembra essere un verde scuro. Il rivestimento interno può essere realizzato in fibra di carbonio in due specifiche, o “stealth”, che presumiamo sia semplicemente nero.

Il configuratore menziona anche un pacchetto ZER Performance, anche se ciò che include non è menzionato. Sembra che tutti i modelli saranno dotati di freni in carboceramica. L’auto potrà anche camminare in modalità puramente elettrico.

Sappiamo già che il motore o i motori elettrici alimenteranno le ruote anteriori, rendendo la E-Ray la prima Vette a trazione integrale e probabilmente la più veloce sul rettilineo, visto che la parte termica muoverà quelle posteriori.

Interni Chevrolet Corvette E-Ray

Il propulsore endotermico è un V8 di 6,2 litri della C8 standard. Sebbene nulla sia stato confermato, la potenza dovrebbe essere compresa tra 600 e 650 cavalli. Il fatto che non sia un ibrido plug-in ci porta a credere che Chevrolet stia tenendo quel particolare sistema in riserva per la presunta Zora da 1.000 CV.

La famiglia Corvette dovrebbe crescere nei prossimi anni. Oltre alla Zora, si ritiene che GM stia lavorando su una Corvette completamente elettrica. Le ultime indiscrezioni suggeriscono che Corvette diventerà un sottomarchio (come DS lo è per Citroen), generando infine un SUV elettrico e una berlina.

Looks like you have blocked notifications!