in ,

Mercedes: ecco la roadmap per l’elettrico

Riavvolgendo le cose indietro di qualche anno, la strategia elettrica di Mercedes era ancora tutta da scrivere

Mercedes Vision EQXX

Riavvolgendo le cose indietro di qualche anno, la strategia elettrica di Mercedes era ancora tutta da scrivere. Nonostante dominasse una nella nuova era della Formula 1 elettrificata già dal 2014, il costruttore di Stoccarda, come le sue controparti tedesche, era stato lasciato nella polvere dai nuovi prodotti elettrici di Tesla, Nissan e altri. Ma tornando indietro al 2022, le cose sembrano ora molto differenti per la Stella.

La nuova gamma di elettriche a marchio Mercedes, battezzata EQ, cresce ogni mese: è iniziata con il SUV EQC di medie dimensioni, ma ora include di tutto, dalla ammiraglia EQS ai modelli AMG a propulsione elettrica. E a differenza dei primi che hanno semplicemente sostituito propulsori tradizionali con elementi elettrici, gli ultimi veicoli elettrici Mercedes sono progettati da zero per diventare elettrici. C’è anche il riemergere del sotto-brand SMART, anche se ora è interessato da partnership congiunta con Geely. Ad ogni modo, il futuro per Mercedes è arrivato.

Vision EQXX Record

L’importanza delle piattaforme dedicate per Mercedes

La nuova rivoluzione elettrica costa denaro e ciò significa che i marchi stanno cercando di incanalare i loro soldi in ricerca e sviluppo in una soluzione adatta a tutti che può essere adattata a vari modelli. EVA2 è la versione attuale delle piattaforme per auto elettriche di Mercedes. È ciò che si trova sotto la grande e lussuosa berlina EQS e al di sotto della berlina EQE che ha un passo di 90 mm più corto rispetto a quello della EQS e 10 moduli batteria anziché 12.

EVA sta per “electric vehicle architecture” e il 2 significa che si tratta di una generazione (o mezza generazione) al di sopra delle EVA1 ed EVA1.5. Quelle versioni precedenti sono state adattate da piattaforme per auto dotate di propulsori a combustione interna mentre EVA2 è stato progettato fin dall’inizio come un’architettura esclusivamente elettrica e si vede.

Le precedenti Mercedes elettriche, la EQC basata sulla GLC, la EQA basata sulla Classe A e la EQB basata sulla Classe B, sono compromesse da proporzioni che hanno senso quando c’è un grande motore davanti e l’hardware della trasmissione di accompagnamento, oltre a un serbatoio del carburante il retro. EVA2, al contrario, consiste nell’avere batterie sotto i sedili e un motore elettrico sull’asse posteriore, o uno su ciascun asse, senza collegamenti fisici tra l’asse anteriore e quello posteriore.

Il risultato è un cofano più corto e più basso, che può sembrare strano sulla EQS, sicuramente se confrontato con la Classe S, che condivide le ambizioni dell’EQS di fornire una guida fluida, silenziosa e di lusso, ma non condivide nulla della sua piattaforma. Quel cofano più corto, combinato con sbalzi anteriori e posteriori più corti, significa che un’auto di lunghezza simile può avere interni più spaziosi.

Alla Mercedes EQS si aggiungeranno presto il SUV EQS, con un massimo di sette posti che ha lo stesso passo della berlina ma è più alto di 205 mm, e il SUV EQE, una versione più alta della EQE diventando l’equivalente elettrico del GLE.

EVA2 è disponibile in una varietà di dimensioni diverse, ma non è estensibile o restringibile all’infinito. È probabile che la derivazione di produzione dell’acclamato concept EQXX, essenzialmente un sostituto completamente elettrico della Classe C, sia realizzata su una piattaforma diversa, soprannominata MMA, creata appositamente per veicoli elettrici compatti e di medie dimensioni.

Le elettriche attuali della Stella

  • Mercedes EQA (già in vendita)

La Mercedes EQA, un SUV elettrico basato sul motore a combustione GLA, è il secondo SUV completamente elettrico Mercedes, seguendo le orme del più grande EQC. È una rivale dell’Audi Q4 e-Tron, anche se quest’ultima beneficia dell’utilizzo di una piattaforma progettata da zero per essere un veicolo elettrico. L’EQA non ha questo lusso.

La EQA 250 ha un unico motore da 187 cavalli che aziona le ruote anteriori, con conseguente accelerazione da 0 a 100 km/h in 8,9 secondi, mentre l’EQA 300 e 350 aggiungono un secondo motore nella parte posteriore per la trazione integrale. Quest’ultimo è il più potente, sviluppa 288 cavalli e permette di realizzare lo 0-100 km/h in appena 6 secondi netti, sebbene la velocità massima di 160 km/h sia la medesima fra tutte le varianti.

  • Mercedes EQB (già in vendita)

La Mercedes EQB è un crossover elettrico che è stato presentato al salone di Shanghai nell’aprile del 2021. Ha dimensioni e forma simili al GLB, ma prende in prestito gran parte del propulsore dal più piccolo EQA.

Mercedes EQB 2022

Viene utilizzato lo stesso pacco batteria da 66,5 kWh. L’EQB 250 è l’offerta entry-level con 187 cavalli di potenza, mentre l’EQB 350 dispone di 240 cavalli.

  • Mercedes EQC (già in vendita)

Mercedes EQC d’altra parte non è economico. Tuttavia, è piuttosto veloce con un tempo per lo 0 a 100 km/h pari a 5,1 secondi, grazie a un propulsore che genera 402 cavalli di potenza. La batteria da 80 kWh ti offre oltre 400 chilometri di autonomia sulla carta e puoi ricaricare le celle dal 10 all’80% in soli 35 minuti se riesci a trovare una colonnina da 100 kW; la carica più veloce che otterrai da qualsiasi cosa più veloce di questa è 110 kW, che è dove l’EQC raggiunge il massimo.

Mercedes EQC

Sebbene non sia così audace come la Jaguar i-Pace o la Tesla Model X, la EQC ha molto da offrire: un abitacolo ben costruito e lussuoso, livelli sorprendenti di prestazioni e caratteristiche di manovrabilità adatte a un’autostrada lunga e rilassata crociera.

  • Mercedes EQE (in arrivo a metà 2022)

La Mercedes EQE è essenzialmente una berlina a quattro porte partner della Classe E di nuova generazione, e se l’aspetto non l’avesse già tradita, puoi pensarla come una versione più piccola della ammiraglia EQS.

Mercedes-AMG EQE

La EQE 350 utilizza una batteria da 90 kWh e dispone di un unico motore sull’asse posteriore che produce 288 cavalli di potenza e 391 Nm di coppia, una combinazione che secondo Mercedes si tradurrà in un’impressionante autonomia di 660 chilometri. Puoi attribuire gran parte di ciò al profilo elegante dell’auto: Mercedes ritiene che la EQS sia l’auto più aerodinamica del mondo con un coefficiente di resistenza aerodinamica di 0,2. C’è anche una variante AMG in arrivo.

  • Mercedes EQS (già in vendita)

La Mercedes EQS è l’equivalente elettrica della Classe S ed è stata messa in vendita a settembre del 2021. Ci sono altre versioni da seguire, ma l’offerta iniziale dell’EQS 450+ a trazione posteriore porta con sé 329 cavalli e un’autonomia di 730 chilometri grazie a una mastodontica batteria da 107,8 kWh. Una versione AMG è prevista in un secondo momento: si pensa che abbia a disposizione 700 cavalli di potenza.

Mercedes-AMG EQS 53 4MATIC+

Naturalmente, la Classe S è nota per la sua tecnologia tanto quanto qualsiasi altra cosa, e l’EQS non è diverso. Gli acquirenti possono ottenere un “Hyperscreen” da 1.410 mm che copre l’intera larghezza del cruscotto e riunisce tre display digitali in una singola unità, anche se il costo non appare indifferente.

  • Mercedes EQV (già in vendita)

Il minivan elettrico Mercedes EQV è stato lanciato nell’estate del 2020. Una batteria da 100 kWh (di cui 90 kWh utilizzabili) è sufficiente per 350 chilometri di autonomia e, sebbene 201 cavalli suonino come tanti per un veicolo di questo tipo, ha 3.500 kg di massa con cui fare i conti. Quindi non è esattamente veloce.

EQV

Detto questo, c’è molto spazio all’interno per i passeggeri e i loro bagagli e il tempo di ricarica di 45 minuti per una ricarica del 10-80% significa che comunque risulta pienamente sfruttabile.

Cosa sarà invece presto disponibile?

  • Mercedes SUV EQE

Dopo aver rivelato la berlina EQE, la Stella sta ora testando una nuova versione SUV della sua Classe E elettrica.

EQE

Alcune foto spia hanno immortalato il nuovo crossover elettrico a Stoccarda e dintorni, sia nella variante AMG che normale. E anche se leggermente camuffato, sembra tutto ciò che ti aspetteresti da un EQE sui trampoli.

  • Mercedes SUV EQS

Il SUV EQS è 200 mm più alto della berlina standard, con un design ottimizzato e più sedili a disposizione.

EQS SUV

Sono state annunciate tre versioni di powertrain: EQS 450+, 450 4Matic e 580 4Matic. La versione 450+ ottiene fino a 660 chilometri di autonomia con una singola carica. Entrambi i 4Matic permettono di percorrere fino a 610 chilometri e ogni versione è in grado di ricaricare rapidamente tramite elementi a 200 kW.

  • Mercedes EQXX

Questo concept EV è stato progettato da zero per essere il più efficiente possibile, oltre a dimostrare la nuova tecnologia EV di Stoccarda che sarà lanciata nelle future auto di serie. Il coefficiente di resistenza aerodinamica è un notevole 0,18, battendo lo 0,20 della EQS, ottenuto grazie alla forma dell’auto con muso basso, posteriore affusolato e ampia cura aerodinamica con un po’ di aiuto proveniente dalle alette mobili nella parte anteriore e dal diffusore nella parte posteriore, che sporge maggiormente alle velocità più elevate.

Vision EQXX Record

L’aerodinamica è stata progettata anche per raffreddare l’impianto elettrico: il flusso d’aria sotto l’auto passa sotto una piastra di raffreddamento che rimuove la maggior parte del calore in eccesso, riducendo così la necessità di ventole e giacche pesanti e ingombranti.