in ,

Stellantis guarda ai quadricicli elettrici grazie al successo della Citroen Ami

Il Segmento dedicato alle minicar elettriche cresce con numeri decisamente interessanti, una condizione che fa gola a Stellantis

Citroen Ami

Il Segmento dedicato alle minicar elettriche cresce con numeri decisamente interessanti, una condizione che fa gola a Stellantis anche in virtù della disponibilità della interessante Citroen Ami ovvero il primo quadriciclo elettrico del costruttore francese. Se guardiamo ai numeri, si tratta di riscontri di assoluto rilievo. Si pensi infatti che le immatricolazioni di queste piccole vetture elettriche sono aumentate secondo dati fortemente interessanti negli ultimi anni. Nel 2020 si vendevano infatti 24mila unità, un dato che invece nel 2021 è passato addirittura a 42.000 unità immatricolate: ricordiamo che si tratta di veicoli che non superano quasi mai i 75 km/h di velocità massima, ma i quadricicli elettrici risultano apprezzate per la sicurezza che garantiscono e per gli standard qualitativi.

Il successo della Citroen Ami di casa Stellantis rappresenta un valore da tenere fortemente in considerazione. Il quadriciclo elettrico del costruttore francese appartenente al Gruppo nato dalla fusione tra FCA e PSA è stato infatti presentato nel 2020 e viene venduto direttamente online. In Europa si contano più di 20mila immatricolazioni dalla data del lancio, un successo che ha superato tutti gli obiettivi proposti all’inizio sia da Citroen che da Stellantis.

In Italia, Stellantis ha venduto oltre 5mila Citroen Ami

Oggi in Italia, Stellantis è riuscita a piazzare oltre 5mila unità dell’interessante Citroen Ami tanto che nel comparto dedicato ai quadricicli, i primi tre mesi del 2022 hanno significato una quota di mercato del 76% per la piccola Ami.

Fiat Topolino Stellantis
L’ipotesi di una futura Fiat Topolino

In Italia si registra quindi un vero e proprio successo per la Citroen Ami, grazie alla sua modernità, alla mobilità facilitata, all’essere anticonformista e fortemente accessibile anche per i più giovani che la possono guidare a partire dai 14 anni. Si è espresso in questi termini il brand manager di Citroen Italia, Marco Antonini: “Ami è completamente personalizzabile, offre un percorso-cliente 100% digitale, dalla configurazione fino ad arrivare all’acquisto definitivo, con la consegna che può avvenire sia presso il proprio domicilio sia da un concessionario”.

Questi risultati spingono quindi Stellantis a prendere in considerazione l’arrivo sul mercato della Fiat Topolino; si tratterà infatti di un quadriciclo elettrico basato proprio sulla Citroen Ami. La nuova Topolino dovrebbe arrivare sul mercato già il prossimo anno e secondo le indiscrezioni potrebbe disporre di un ampio tetto apribile, mentre la produzione dovrebbe avvenire in Marocco presso lo stabilimento di Kenitra.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!