TOP

Alfa Romeo 4c coupè

alfa romeo 4cSiamo alle solite. Mentre tutte le altre case automobilistiche continuano a sfornare modelli su modelli, Fiat Auto continua a mantenere la gamma Alfa Romeo immobile.

Il prototipo dell’Alfa Romeo 4C, inizialmente proposto nel 2011, da presentare al salone di Ginevra per esser posto in vendita nel quarto trimestre 2012 insieme alla Giulia e ad un SUV di medie dimensioni, ad oggi è ancora in fase di definizione. Mutevoli sono state le news e i rumors su questo modello, ma qualcosa – oggi – sembra finalmente essersi delineato: la 4C dovrebbe essere destinata alla produzione dei suoi definitivi 20.000 esemplari per il 2014, con una presentazione definitiva al salone di Detroit 2013, pronta per la vendita sia sui mercati europei che statunitensi.

Il motore di questa sportiva dovrebbe essere un 4 cilindri di 1800 cc di cilindrata, sovralimentato con turbina e in grado di erogare oltre 200 cavalli: alcuni parlano di 250, altri dicono che la vettura potrebbe sfoggiare ben 296 cavalli di potenza, portando così ad un record la cilindrata. Dalla costituzione del motore deriva il nome 4C: quattro cilindri, in grado di erogare una potenza incredibile. La trazione – è confermato – sarà pienamente posteriore, e la vettura leggera e resistente, grazie ai soli 850 kg di peso ottenuti mediante la fibra di carbonio per lo chassis e l’alluminio, garantendo un rapporto peso/potenza di circa 4 Kg/Cv, già visto sulle Porsche Cayman. La velocità massima prevista di 250 cv, e lo scatto 0-100 Km/H sarà compiuto in meno di 5 secondi, anche grazie al cambio TCT Dual Clutch.

Il prezzo? Intorno ai 50.000, sicuramente meno. Ma, ovviamente, prima dovremo riuscire a concretizzare i tanti ‘forse’, ‘se’ e i vari condizionali dell’articolo.

Che ne pensi di questa notizia? Lascia un commento

La tua e-mail non verrà mai pubblicata o condivisa.

Puoi utilizzare questi tags e attributi HTML:<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>