All’asta la Ford Mustang GT del mitico film Bullitt

Ford Mustang GT BullittTra gli inseguimenti più famosi della storia del cinema c’è sicuramente quello tra le strade di San Francisco nel film Bullit del 1968. La vera protagonista di questo inseguimento era la nota Ford Mustang GT guidata dal tenente di polizia Frank Bullitt, impersonato dal celebre Steve McQueen. Uno degli esemplari di quella Ford Mustang GT usata per la pellicola sarà venduta all’asta da Mecum il 10 gennaio prossimo.

Si stima che la vettura possa raggiungere un prezzo di acquisto di circa 5 milioni di dollari, divenendo in questo caso la più costosa della storia. Per le scene del film la Ford prestò alla Warner Bros, nel 1968, due esemplari della bella Ford Mustang GT in colorazione verde Highlands. Le vetture erano state modificate proprio per le riprese da uno specialista di elaborazioni per vetture da film. Vennero quindi sostituiti i freni, aggiornate le sospensioni e il motore V8. Si trattava di un 6.4 litri da 330 cavalli abbinato ad un cambio manuale a 4 rapporti.

Quella che verrà messa all’asta da Mecum a gennaio, è la vettura che è stata utilizzata maggiormente durante le riprese del film. La Mustang è stata personalizzata nei cerchi e nella mascherina (entrambi gli elementi sono più scuri rispetto alla versione di serie) e non possiede luci di retromarcia che lo stesso McQueen aveva chiesto fossero rimosse per conferire alla vettura uno stile più cattivo.

Al termine delle riprese questa stessa Ford Mustang GT fu acquistata da Robert Ross, dipendente di Warner Bross, che la rivendette nel 1970 a Frank Marranca che la cedette dopo quattro anni a Robert Kiernan per soli 6.000 dollari. La vettura veniva guidata da quest’ultimo regolarmente, fino al 1980. Fino al 2001 rimase nel garage di Kiernan, dopo che si era rotta la frizione. Oggi la Mustang è di proprietà del figlio che ora l’ha resa disponibile per l’asta di Mecum.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.