in

Apple CarPlay: ora prende il controllo di ogni display

La nuova versione di Apple CarPlay prende il controllo di ogni cruscotto, monopolizzando gli interni delle auto che la adotteranno.

Apple CarPlay

La nuova versione di Apple CarPlay è progettata per occupare ogni schermo del cruscotto, sostituendo le interfacce utente e i controlli e ottenendo l’accesso ai dati cruciali del veicolo e del conducente. È probabile che avvii una guerra per il territorio con le Case riluttanti a rinunciare a beni immobili così preziosi.

Laddove i conducenti vedono l’estensione delle funzioni come una questione di comodità, i marchi automotive e le aziende tecnologiche la considerano una questione cruciale. Stando a McKinsey & Co. i dati varranno fino a $ 400 miliardi all’anno entro il 2030. Per Fortune Business Insights il mercato globale delle auto connesse crescerà da quasi $ 60 miliardi nel 2021 a oltre $ 190 miliardi nel 2028.

Apple CarPlay: le perplessità dei brand automotive

Apple CarPlay

I Costruttori – scrive Automotive News – ritengono le informazioni una componente essenziale e redditizia dei loro piani futuri. Vogliono vendere servizi ad hoc, attraverso il canale dei rivenditori. Esclusivamente le realtà dei motori di minori dimensioni saranno disposte a cedere il passo alla Apple, ha affermato Roger Lanctot, direttore della mobilità connessa automobilistica di Strategy Analytics.

Eppure, alla sua annuale Worldwide Developer Conference di giugno il gigante di Cupertino ha mostrato 14 loghi di Case quali Ford, Mercedes-Benz e Honda. I portavoce ufficiale hanno preannunciato il rilascio a partire dalla fine del 2023.

Quando Apple ha introdotto CarPlay nel 2014, diverse compagnie tedesche tra cui Audi, Mercedes-Benz e Volkswagen espressero preoccupazione per la perdita dei dati di infotainment. Toyota ha resistito all’aggiunta di CarPlay e Android Auto fino al 2018.

Nuova Dacia Sandero Stepway Essential promozione

Poiché CarPlay è uniforme, i produttori rinunciano alla differenziazione sui display. Nella sua versione attuale, limitano CarPlay al display del cruscotto centrale e consentono di duplicare le app dell’iPhone per chiamate, messaggi e navigazione. Il sistema include app di terze parti, tra cui Waze, Spotify, ChargePoint e altre. I conducenti controllano le app tramite il touchscreen dell’auto e il controllo vocale.

L’ultima versione di CarPlay arriva ancora più in profondità e comunica con i sistemi in tempo reale del mezzo, ha affermato Emily Schubert, senior manager di Apple per l’ingegneria dell’esperienza automobilistica, alla Worldwide Developer Conference.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!