FCA produce mascherine a Mirafiori e Pratola Serra

Mascherine FCAGià da qualche mese FCA aveva annunciato l’avvio della produzione di mascherine. Ora effettivamente sono arrivati i macchinari per la produzione di mascherine presso gli stabilimenti di Mirafiori, a Torino, e di Pratola Serra vicino ad Avellino. È cominciata quindi la produzione vera e propria ora che le linee produttive che si occuperanno della realizzazione di mascherine chirurgiche sono state installate all’interno dei due impianti. La produzione partirà entro fine agosto o al massimo a settembre. Si tratta di una delle misure proposte da Domenico Arcuri, Commissario Straordinario per l’emergenza COVID-19, per ridurre la diffusione del Coronavirus in Italia.

FCA ha già annunciato che presso l’Officina 63 dello stabilimento di Mirafiori sono arrivate le prime macchine industriali si occuperanno dei processi produttivi che saranno avviati in questi giorni all’interno di un’area di circa 7.000 metri quadrati. Per lo stabilimento di Mirafiori sono state previste 25 linee produttive mentre altre 19 si troveranno a Pratola Serra dove si avrà a disposizione un’area più ampia, pari a 9.000 metri quadrati già in avanzata fase di allestimento. Le macchine sono state sviluppate dalla società di packaging bolognese Ima e dall’azienda di automazione Fameccanica facente parte del gruppo Angelini.

L’obiettivo della produzione giornaliera è pari a 27 milioni di mascherine realizzabili nelle 24 ore. Va sottolineato che le mascherine chirurgiche rappresentano un prodotto usa e getta quindi il totale giornaliero permette comunque di coprire il fabbisogno effettivo di cui l’Italia ha necessità, ovvero più di 60 milioni. La produzione impiegherà in totale oltre 600 lavoratori.

Tutti i dispositivi prodotti da FCA saranno utilizzati per la corretta distribuzione sul territorio nazionale tramite la Protezione Civile. Una parte della produzione totale sarà destinata ai dipendenti degli stabilimenti italiani di FCA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.