in

Fiat Bravo


Tre anni fa la Fiat bravo è stata rimessa in commercio aggiornata nel look e nelle dotazioni. Oggi la casa automobilistica ne propone un restyling. A essere rimessa a nuovo non è solo la carrozzeria, ma anche il motore. Il frontale ha ora cornici satinate attorno alla calandra e una nuova griglia di colore nero. La gamma presenta due nuovi colori: perla e grigio, particolarissimo. Il 1.4 a benzina da 90 CV vanta adesso l’omologazione Euro 5 ed emette 146 g/km di CO2. Questa la novità più grande per quanto riguarda i propulsori; per il resto tutto è come prima: 1.4 a benzina da 120 o 150 CV e il diesel multijet da 90 CV, entrambi Euro 4. In Euro 5 abbiamo invece, oltre alla novità introdotta, il 105, il 120 e il 165 CV. Infine la versione GPL/benzina con motore 1.4 da 90 CV. I prezzi sono rimasti quelli di tre anni fa, senza aumenti, ma senza neppure un centesimo di sconto! Si parte dai 16.650 euro per il 1.4 a benzina da 90 CV per arrivare ai 24.300 euro per la MJT da 165 CV. Nel mezzo gli altri modelli, più o meno costosi: 1.6 MJT da 105 CV a 19.000 euro, 1.4 T-Jet da 150 CV a 21.500 euro. L’allestimento si distingue in Emotion, il più ricco, Dynamic e Active, modello base. Quest’ultimo offre radio con lettore mp3 e fendinebbia, mentre nel Dynamic a questi vanno aggiunti i sensori di parcheggio e gli alzacristalli elettrici posteriori.