in

Jensen Interceptor

Jensen Interceptor

Jensen InterceptorLa Jensen Interceptor fu costruita in una piccola fabbrica di Birmingham nel 1966 e fu prodotta per 10 anni, fino al 1976.

La carrozzeria della Jensen Interceptor è in stile italiano( in acciaio con poca cura al problema della corrosione), il motore un V8 (6200) americano e la tecnologia utilizzata di origine britannica. Questo connubio rese la vettura una delle auto più ricercate tra la fine degli anni ’60 e la metà degli anni ’70.

Jensen Interceptor attraeva per la sua estetica e piaceva per la sua velocità. Tuttavia era penalizzata dai consumi molto elevati.

Il design fu realizzato dallo studio Vignale.

In 10 anni gli esemplari prodotti di Jensen Interceptor sono stati 1.500. Di questi solamente 24 erano dotati di cambio manuale a quattro marce, tutte gli altri montavano un cambio automatico.

Purtroppo il verificarsi di fattori negativi ed esterni, quali la crisi del petrolio, la recessione mondiale e le perdite prodotte dal progetto Jensen – Healey, nel 1976 la Jensen chiuse i battenti.

Le quotazioni della Jensen Interceptor sono di circa 35 mila euro per i modelli a cambio automatico. Indefinibile il valore di quelle a cambio manuale.