Koenigsegg Jesko: l’ipercar da 1578 CV fa il suo debutto

Koenigsegg Jesko da 1578 CV è stata presentata per la prima volta in versione di serie, più di due anni dopo essere stata presentata al Salone di Ginevra nel 2019. Rifinita con vernice Tang Orange Pearl con accenti argento e fibra di carbonio, la combinazione di colori è un cenno al Koenigsegg CCR del 2004. “Siamo molto entusiasti di presentare questa Jesko pre-serie in concomitanza con l’inizio della produzione delle vetture 125 Jesko e Jesko Absolut”, ha affermato il CEO e fondatore Christian von Koenigsegg. “Come parte della nostra graduale espansione, il premontaggio di Jesko inizia in una struttura estesa di 10.000 metri quadrati.”

Koenigsegg Jesko da 1578 CV è stata presentata

Le prime consegne ai clienti del successore di Agera sono previste per la prossima primavera e l’hypercar sarà venduta in due forme: una che massimizza le prestazioni in pista e una versione Absolut messa a punto per superare la barriera delle 300 miglia orarie. Si ritiene che i prezzi inizino a £ 2,3 milioni prima dell’applicazione delle tasse locali. Utilizzando un motore V8 in combinazione con due turbocompressori, un albero motore forgiato e iniezione d’aria, la Koenigsegg Jesko produce 1262 CV quando si utilizza benzina a 95 ottani, ma questa cifra sale a 1578 CV quando viene riempita con etanolo E85. La coppia massima è di 1106 lb ft e l’auto pesa solo 1400 kg in condizioni di strada bagnata.

La Jesko corre su una piattaforma completamente nuova, estranea a quella dell’Agera in uscita, con dimensioni leggermente aumentate e un pacchetto aerodinamico che porta a 1000 kg di carico aerodinamico. Forse il componente più innovativo di tutti è la trasmissione a nove velocità , che presenta sette frizioni multidisco a bagno d’olio in un pacchetto leggero che si ritiene possa far pendere la bilancia a soli 90 kg. Secondo Koenigsegg, la configurazione consente al guidatore di cambiare marcia in soli 20 millisecondi, il che la rende la trasmissione con il cambio più veloce al mondo.

“La Koenigsegg Jesko è molto naturale da guidare”, ha detto il pilota del prototipo Markus Lundh. “Grazie al suo spostamento continuo, sia in alto che in basso, tutto avviene molto più velocemente. Non ci sono ritardi. È molto reattivo e si comporta esattamente come desideri. Per un’auto delle sue dimensioni e potenza, è molto agile nel modo in cui reagisce allo sterzo e non si capovolge nemmeno con movimenti bruschi a tutto gas”.

Andrea Senatore

Laureato in Giurisprudenza, appassionato di motori, esperto di tutto quello che riguarda Alfa Romeo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.