in ,

La futura Citroën C5 Aircross Electric in produzione nel 2025

Stellantis conferma l’arrivo di una Citroën C5 Aircross 100 per cento elettrica nella seconda metà del decennio

Citroën C5 Aircross
Citroën C5 Aircross

L’attuale generazione di Citroën C5 Aircross è quasi a metà della sua vita sul mercato, ma Stellantis sta già pensando al futuro. Il SUV è una delle opzioni più interessanti nel competitivo segmento C, presentato con un design esterno e interno molto accattivante e con un’offerta meccanica così specifica che viene offerto solo con tre opzioni: benzina e diesel con 130 CV e un plug- in ibrido con 225 CV.

Con tre anni alle spalle, la Citroën C5 Aircross è a metà del suo ciclo di vita commerciale, quindi si sta già lavorando a un restyling che porterà miglioramenti interessanti, un’immagine più moderna, nuove attrezzature e sezioni dinamiche riviste e motori. Alcuni cambiamenti che gli permetteranno di continuare ad essere un’alternativa fino quasi alla metà del decennio, quando sarà sostituito. Ed è che Stellantis lo considera un pezzo intoccabile in Europa, e al quale hanno già assegnato un sostituto.

È così importante che non solo è commercializzato in Cina e in Europa, ma è anche prodotto in India con specifiche adatte a questo mercato. Un modello di produzione globale Citroën C5 Aircross, quindi la sua sostituzione ha già iniziato la sua gestazione. Per ora, sappiamo che ha ricevuto il codice progetto “CR3” e che l’organizzazione Stellantis ha confermato che sarà prodotto presso la sede di Rennes La Janais, lo stesso stabilimento in cui vengono prodotti il ​​modello attuale e la Peugeot 5008.

Una comunicazione ufficiale che riserva una sorpresa, in quanto Stellantis ha confermato un pacchetto di investimenti pari a 152 milioni di euro per adeguare le filiere produttive a una nuova piattaforma, la “STLA Medium”. Una nota molto interessante, perché conferma anche l’arrivo di una Citroën C5 Aircross 100% elettrica nella seconda metà del decennio.

Uno degli stabilimenti con la maggiore capacità produttiva in Francia. L’annuncio ufficiale del colosso italo-francese indica che “Stellantis anticipa gli effetti della transizione energetica assegnando nuove attività ai siti che fino ad ora erano i più dipendenti dal motore termico”, aggiungendo che “La produzione potrebbe partire nel 2024 o nel 2025, con 100.000 veicoli all’anno “.

Ti potrebbe interessare: La nuova Citroën C3 arriva il 16 settembre in anteprima mondiale