La Lamborghini Sián Roadster è un concentrato di sportività e tecnologia

Lamborghini SianSaranno costruiti solo 19 esemplari della Sián Roadster e tutti sono già stati venduti. Come la Lamborghini Sian svelata al Salone dell’Auto di Francoforte dello scorso anno, la variante Roadster possiede la maggior parte della sua potenza – circa 774 CV – da una versione potenziata del V12 da 6,5 ​​litri aspirato proveniente dalla Aventador e dotato di un motore elettrico da 34 CV nella scatola del cambio per manovre a bassa velocità a emissioni zero.

Il motore elettrico viene anche utilizzato per appiattire la curva di accelerazione della Sián, dando il via per fornire un riempimento di coppia che mitiga gli effetti della decelerazione durante i cambi di marcia. Un ulteriore vantaggio di questo, afferma Lamborghini, è che “il pilota sentirà solo la spinta all’indietro dell’accelerazione, eliminando scomodi scatti”.

Di conseguenza, la Sián Roadster permette di raggiungere i 100 km/h da fermo in 2,9 secondi. Viene richiesto un peso inferiore a 1650 kg, anche se non abbiamo ancora indicazioni su quanto più pesante sia l’hard-top per il confronto.

Alla rivelazione dell’hard-top, Lamborghini ha affermato che l’aggiunta di un elemento elettrico al motore V12 non ha influito sul suono del propulsore.

Entrambe le versioni della Sián possono fare affidamento su un’unità di accumulo di potenza a super condensatore che permette di immagazzinare una potenza 10 volte maggiore rispetto a una batteria agli ioni di litio convenzionale, per fornire aumenti istantanei della coppia. Il dispositivo, evoluto da quello utilizzato per alimentare il motorino di avviamento dell’Aventador, pesa solo 34 kg, offrendo un rapporto peso / potenza di 1 CV per 1 kg e garantendo un impatto minimo sulle prestazioni. Il flusso di potenza simmetrico significa che si carica utilizzando l’energia recuperata in frenata alla stessa velocità di scarica, fornendo la massima efficienza.

Le caratteristiche del design del marchio Sián sono mantenute inalterate, tra cui le sei luci dei fanali posteriori, le uscite di scarico esagonali, i fari a forma di Y e le prese d’aria aperte sul lato anteriore e laterale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.