Lada sta pensando alla nuova Niva che arriverà sul mercato entro il 2025

La risposta russa alla Suzuki Jimny e alla Jeep Wrangler, la Lada Niva, è sulla buona strada per una revisione completa da introdurre entro il 2025. Annunciato come parte del piano aziendale “Renaulution” della società madre, appunto Renault, Lada ha confermato che introdurrà quattro nuovi modelli entro il 2025 uno dei quali sarà una nuova generazione del mitico e iconico fuoristrada Niva previsto per il 2024: un successore spirituale dell’iconica Niva di “prima generazione” introdotta nel 1977 sotto la proprietà sovietica.

Sebbene siano stati annunciati pochi dettagli del nuovo modello, uno schizzo teaser rilasciato dal marchio russo indica un design in stile retrò ispirato all’originale, con proporzioni squadrate, grandi fari a LED con luci diurne distintive e indicatori montati sopra il unità di illuminazione principali: l’ultimo spunto di design preso in prestito direttamente dal suo predecessore.

La scritta metallica NIVA si estende su tutta la griglia di forma quasi rettangolare, mentre l’aumento dell’illuminazione sullo schizzo rivela un design a cinque porte con maniglie delle portiere posteriori nascoste: un perfetto compromesso tra la forma a tre porte tipicamente associata alla classica Niva e la praticità associata a una coppia di aperture posteriori.

Mentre il design della nuova generazione di Niva potrebbe riecheggiare quello del suo iconico predecessore, le sue capacità da fuoristrada rimangono al momento sconosciute con Lada che conferma che il nuovo modello adotterà la moderna architettura modulare CMF-B di Renault.

La recente decisione di Lada di concedere alla Niva originale la sua targhetta originale (piuttosto che 4×4) suggerisce che il modello che verrà non sostituirà il modello classico venduto dal 1977, ma piuttosto la più recente Niva II svelata nel 1999 e sostenuta da una monoscocca con architettura adatta alla trazione integrale derivata dal gigante americano General Motors.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.