in

Lamborghini è il miglior brand automobilistico in cui lavorare

È stata inserita tra le migliori aziende italiane in cui lavorare

Lamborghini Randstad Employer Brand Research 2022

Lamborghini è stata inserita tra le migliori aziende italiane e prima in assoluto nel settore automotive dove lavorare da Randstad. Assieme a Ferrero e Thales Alenia Space, la casa del Toro ha ottenuto il Randstad Employer Brand Research 2022. Si tratta di un esclusivo riconoscimento assegnato da Randstad, primo operatore mondiale nei servizi per le risorse umane.

La casa automobilistica di Sant’Agata Bolognese ha ottenuto il primato per la visibilità del percorso di carriera ed è tra le migliori per reputazione, retribuzioni e benefits e sicurezza del posto di lavoro.

Lamborghini: la casa del Toro è stata premiata da Randstad

Randstad assegna questo riconoscimento prendendo come riferimento i risultati di una ricerca indipendente che misura il livello di attrattività percepita da parte dei potenziali dipendenti, secondo cui sono l’atmosfera di lavoro piacevole, equilibrio lavoro-vita privata e buona retribuzione i tre fattori più importanti nella scelta del datore di lavoro.

L’Employer Brand Research viene realizzato intervistando in Italia 6590 persone di età compresa tra 18 e 64 anni, tra studenti e occupati e non occupati, sull’attrattività di 150 potenziali datori di lavoro.

Questo premio si aggiunge all’ulteriore riconoscimento di Top Employer Italia ricevuto per il nono anno consecutivo. Tali primi confermano il forte impegno di Lamborghini nel perseguire una strategia di welfare aziendale di assoluto valore, con l’obiettivo di mettere le sue persone al primo posto.

L’anno appena trascorso ha coinciso con il lancio di un ambizioso progetto dedicato al Well-Being, chiamato Lamborghini Feelosophy, ideato con l’obiettivo di prendersi cura delle persone in senso olistico. Include le consolidate iniziative pensate per il benessere fisico e mentale e si arricchisce al contempo di nuove proposte dedicate, ad esempio, ai temi dell’alimentazione sostenibile e dell’importanza del sonno.

In aggiunta, sono proseguite varie attività ed iniziative legate alla diversità, all’inclusione e alla parità genitoriale e retributiva, aspetti consolidati nel piano d’azione del marchio italiano. Ad oggi, Lamborghini conta oltre 1900 dipendenti, aumentati del 5,6% nel 2021.

Umberto Tossini, Chief Human Capital Officer di Lamborghini, ha affermato che Well-Being in senso olistico, apprendimento continuo e focus sulle tante dimensioni della diversità permettono di disegnare un ambiente di lavoro attrattivo.

Da questa impostazione nascono riconoscimenti importanti come quello del Randstad Employer Brand Research che confermano quanto l’attenzione al benessere e alla cura delle persone siano fondamentali per diffondere consapevolezza e generare valore.

Le tante iniziative messe in campo da Lamborghini puntano proprio a nutrire il senso di appartenenza delle persone, curandone l’evoluzione e la fioritura grazie a una cultura aziendale basata sulla valorizzazione delle unicità e sul rispetto reciproco.