in

Lancia Aurelia Outlaw: la restomod arriva a 300 cavalli

Frutto di un restomod, la Lancia Aurelia Outlaw assume un piglio particolarmente dinamico su strada, sprigionando fino a 300 Cv.

Lancia Aurelia Outlaw

Questa non è la prima restomod della Lancia Aurelia Outlaw. Eppure, raramente è capitato di assistere a un’interpretazione tanto affascinante. Alla pari dei precursori, il lavoro porta la firma di Thornley Kelham, un’azienda del Cotswold, avviata dapprima come negozio di vernici per modelli d’epoca nel 2009, prima di evolversi verso un’attività di restauro.

Lancia Aurelia Outlaw: prestante come non lo è stata mai

Lancia Aurelia Outlaw

Sta costruendo nove Outlaw in totale, ma con solo tre da ultimare, la posta è stata alzata. Idem la potenza. Con 100 CV in più e 75 chili in meno, ha rivelato l’Outlaw European CSL. Tre lettere sinonimo di massa spogliata, e quindi l’Aurelia è stata trattata con pannelli in alluminio leggero anziché in acciaio lavorato a mano. Produrne uno di essi richiede 5.000 ore, qualunque sia il materiale utilizzato, di cui (udite udite) 800 giusto per dipingerla. Un palese richiamo dei fasti passati della ditta.

Lancia Aurelia Outlaw

L’upgrade in ottica prestazionale avviene per merito dei grandi motori, un 3.2 litri ‘Busso’ V6 familiare su qualche Alfa Romeo iconica. Sostituisce il V6 da 2,8 litri Thornley Kelham che di solito viene montato. La nuova unità fornirà oltre 300 cavalli – spiegano – un aggiornamento significativo rispetto alle precedenti iterazioni dell’Outlaw, fermi a circa 220 CV, e alla stessa Aurelia originale, che offriva circa 118 cavalli.

Lancia Aurelia Outlaw

Trasferisce la potenza alle ruote posteriori mediante un cambio transaxle a cinque velocità e un differenziale a slittamento limitato. Il servosterzo è opzionale, i freni moderni sono standard e sono state apportate modifiche alle sospensioni sulle altre Aurelia della compagnia. In buona sostanza, un lavoro a regola d’arte.

Con un peso di poco più di 1.100 kg, la European CSL è incomparabilmente leggera per gli standard moderni, dando un brivido completamente diverso dagli attuali mezzi stradali pesanti con propulsori turbo e pneumatici larghi, assicurano i responsabili. Le emozioni trasmesse semplicemente non si possono ricreare, pure nelle stradali più orientate al guidatore odierno.

L’interno ha un roll-bar totalmente integrato, aria condizionata standard e rivestimenti in Alcantara. Come è lecito aspettarsi, le specifiche e le sembianze finali sono su misura per i gusti dell’acquirente, senza dubbio benestante.