in ,

Mercedes Vision EQXX: l’elettrica da 1.000 chilometri di autonomia

Il concept elettrico Mercedes Vision EQXX che il costruttore della Stella presenterà a inizio del nuovo anno, percorrerà 1.000 chilometri

Mercedes Vision EQXX

Il mondo dell’auto elettrica prosegue la sua corposa rincorsa ad autonomie sempre più elevate per sopperire alle problematiche comuni di questa tipologia di vetture. Sarà questo il caso del prototipo Mercedes Vision EQXX che il costruttore della Stella presenterà a inizio del nuovo anno, dotato di tecnologie di nuova generazione e soprattutto della capacità di poter percorrere (in condizioni reali) ben 1.000 chilometri con una sola ricarica della batteria. L’obiettivo del concept, che difficilmente sarà legato ad una vettura destinata alla grande serie, sarà quello di anticipare tecnologie e stile delle Mercedes elettriche di domani.

La Mercedes Vision EQXX era stata già anticipata per la prima volta l’anno scorso durante la presentazione dei programmi futuri del costruttore, con Mercedes che aveva definito le caratteristiche di quella che vuole essere l’elettrica dotata della più ampia autonomia a disposizione e in grado di garantire i più alti valori di efficienza rispetto a qualsiasi veicolo alimentato a batteria mai costruito fino ad oggi. Ora, Mercedes ha fornito alcune cifre a sostegno di tali affermazioni, affermando che la Vision EQXX avrà appunto un’autonomia elettrica nel mondo reale di “oltre 1.000 chilometri”.

Mercedes Vision EQXX

Il Concept Mercedes Vision EQXX si vedrà il 3 gennaio prossimo

La Stella ha ora rilasciato un’altra immagine teaser in concomitanza con il suo recente aggiornamento sulla strategia rivolta alla mobilità elettrica, che offre uno sguardo leggermente più chiaro su quello che sarà lo stile del prossimo concept.

Gli ingegneri che lavorano al progetto hanno ammesso che, piuttosto che aumentare la capacità della batteria e con questa i valori di peso, si è intervenuti sul miglioramento dell’efficienza aerodinamica che rappresenta la vera chiave per sbloccare valori di autonomia così elevati. Gli ingegneri Mercedes hanno spiegato: “il modo più semplice è mettere una batteria più grande nell’auto, ma porta a rendimenti decrescenti. La chiave è l’efficienza del veicolo e dell’intera catena cinematica”.

Mercedes Vision EQXX

In Mercedes hanno anche lavorato sulla riduzione della scarica della batteria nell’utilizzo autostradale, la sezione di percorso più gravosa per ogni elettrica. L’imponente cura aerodinamica dovrebbe prevedere valori da record, con un coefficiente di resistenza aerodinamica inferiore a quello della EQS già fisso all’incredibile dato di 0,20. La batteria sarà realizzata con celle capaci di una densità di energia migliorata del 20% rispetto a quella oggi utilizzata sempre sulla EQS.

Parlando all’evento strategico di quest’anno, Markus Schafer, capo del dipartimento di ricerca e sviluppo di Mercedes, ha dichiarato: “in termini di aerodinamica questo progetto mira ad andare anche oltre ciò che è stato raggiunto con l’EQS, già l’auto prodotta in serie con Cx più basso al mondo di sempre. E stiamo anche lavorando per aumentare la densità energetica di un ulteriore 20% a livello di cella rispetto all’EQS”.

Mercedes Vision EQXX

L’ultima immagine teaser della futura Mercedes Vision EQXX suggerisce questa attenzione all’efficienza aerodinamica. Il concept ha un’area frontale molto filante, mentre il passaggio dal cofano al parabrezza ha un’inclinazione particolarmente ridotta per favorire il flusso d’aria. Anche le prese d’aria e le eventuali aperture di sfogo sono state ridotte al minimo, con le uniche prese d’aria visibili montate sul cofano.

Schafer ha continuato, dicendo: “oggi parliamo del futuro di Mercedes-Benz. E naturalmente si tratta più o meno di numeri, fatti e dati. Ma sappiamo tutti che la vera magia accade quando risultati tecnologici impressionanti diventano realtà in un’auto. Ecco perché sono molto orgoglioso di darvi un’anteprima della nostra Vision EQXX”.