in

passaggio di proprietà da proprietario defunto

vecchio libretto di circolazione auto

vecchio libretto di circolazione autoSe dovete acquistare un’auto ma il proprietario a cui è intestata è defunto allora vi consigliamo di proseguire nella lettura.
Noi dell’AutoBlog MotoriSuMotori.it vi informiamo su alcune cose utili da sapere nel caso in cui dovete diventare proprietari di un’auto il cui precedente proprietario è defunto e i figli ( o chi per lui) vuole vendere a voi.

Il passaggio di proprietà se il propeitario è defunto è possibile grazie all’ex articolo 2688.
Si andrà a pagare oltre al costo del normale passaggio (indicativamente 350 euro)una doppia IPT (imposta dovuta alla provincia) che si aggira intorno ai 180 euro. Aggiungete a questo i soldi della pratica da versare all’agenzia disbrigo pratiche. Se non volete affidarvi ad un’agenzia disbrigo pratiche allora potete chiedere l’aiuto direttamente all’ACI (Automobile Club d’Italia) della vostra città.

Inanzitutto dovete sapere che se il proprietario dell’auto defunto non ha lasciato eredi scritti, gli eredi sono automaticamente i figli. Ma che succede se i figli sono più di uno?
Ora vi daremo una notizia che non vi  piacerà: tutti gli eredi dovranno intestarsi il mezzo e poi col consenso di tutti lo si potrà vendere (o rottamare).

Inoltre se l’erede è solo uno (ma non essendo l’intestatario dell’auto) dovrà normalizzare la pratica prima dal notaio (la cifra cambia da notaio a notaio).