Tesla abbandona il radar e basa Autopilot solo sulla telecamera

Tesla è uno dei marchi automobilistici che maggiormente si concentra sulla ricerca della guida completamente autonoma e, secondo Elon Musk, il nuovo passo sta andando in quella direzione. Il produttore di Fremont ha aggiornato il suo sito web americano per segnalare un cambiamento importante.

Ora, la Model 3 e la Model Y lasceranno la fabbrica negli Stati Uniti senza il radar del sistema AutoPilot. Elon Musk ha affermato che questa tecnologia è stata l’ultima “stampella” verso la guida completamente autonoma. A partire da ora, queste auto prodotte in America ​​si basano solo sulla fotocamera per guidare in modo indipendente. Chiamato Tesla Vision, il nuovo dispositivo non richiede l’emissione di onde radar millimetriche per rilevare altre auto.

Si tratta di una tecnologia ampiamente utilizzata nei cruise control adattivi per misurare la distanza dalle auto che precedono e può anche essere regolata dal guidatore, anche se non dispone della funzione di frenata automatica. Nelle auto con guida semi-autonoma, oltre al radar, vengono solitamente utilizzate da 8 a 12 fotocamere digitali con riconoscimento di oggetti e più sensori a ultrasuoni attorno all’auto per coprire 360 ​​gradi.

Oltre alla fotocamera principale, questi possono ancora trasportare uno o più radar laser LiDAR, qualcosa a cui Elon Musk si è opposto e su cui marchi come Volkwagen hanno fatto affidamento sin dall’inizio per il loro progetto di guida autonoma, ad esempio. Sul sito web, Tesla afferma: “Stiamo continuando la transizione a Tesla Vision, il nostro sistema di pilota automatico basato su videocamera”.

Ha aggiunto: “Dalle consegne nel maggio 2021, i veicoli Model 3 e Model Y costruiti per il mercato nordamericano non saranno più dotati di radar. Invece, questi saranno i primi veicoli Tesla ad avere la visione della telecamera e l’elaborazione della rete neurale per fornire pilota automatico, sterzo completamente automatico e alcune funzioni di sicurezza attiva “. Sebbene il cambiamento non sembri interferire negativamente, NHTSA aggiornerà il suo sondaggio sul pilota automatico, soprattutto dopo la guida autonoma.

Ti potrebbe interessare: Tesla dovrà risarcire i propri clienti in Norvegia

Andrea Senatore

Laureato in Giurisprudenza, appassionato di motori, esperto di tutto quello che riguarda Alfa Romeo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.