in

Tesla conferma che la Gigafactory Berlin produce già 2 mila auto a settimana

Tesla è riuscita a raddoppiare all’incirca il tasso di produzione in circa 3 mesi

Tesla

Tesla ha confermato oggi che la Gigafactory Berlin è stata in grado di aumentare per la prima volta la produzione a 2.000 auto elettriche a settimana. Se questo nuovo tasso di produzione è mantenibile, sarà un risultato davvero importante per la casa automobilistica.

Tesla porta la produzione a Berlino a 2 mila auto a settimana

Ogni casa automobilistica del mondo sta attualmente affrontando una crisi della catena di approvvigionamento estremamente difficile per aumentare la produzione di veicoli elettrici e sopravvivere alla rapida transizione ai veicoli elettrici che sta investendo il settore.

Tesla è leader su questo fronte da un decennio ormai e non sta rallentando poiché attualmente sta aumentando contemporaneamente la produzione in due nuovi importanti stabilimenti: Gigafactory Berlin e Gigafactory Texas. Oggi, Tesla ha annunciato un traguardo importante per Gigafactory Berlin, che ha prodotto 2.000 veicoli in una sola settimana.

La produzione è stata avviata all’inizio di quest’anno e a giugno la casa automobilistica aveva precedentemente rivelato di aver raggiunto un tasso di produzione di oltre 1.000 veicoli Model Y  a settimana presso la Gigafactory di Berlino.

Significa che Tesla è riuscita a raddoppiare all’incirca il tasso di produzione in circa 3 mesi. Questo è impressionante, ma la casa automobilistica dovrebbe fare ancora meglio nei prossimi 3 mesi se vuole raggiungere il suo obiettivo di esistere nel 2022 con un tasso di produzione di 5.000 veicoli a settimana.

Tesla logo
Tesla ha confermato oggi che la Gigafactory Berlin è stata in grado di aumentare per la prima volta la produzione a 2.000 auto elettriche a settimana

Indipendentemente da ciò, 2.000 veicoli Model Y a settimana fuori dalla Gigafactory di Berlino avranno un impatto importante sulle operazioni della casa americana a livello globale. Questi veicoli sono venduti in Europa e significa che Tesla ha 2.000 veicoli in meno da esportare dalla Cina o dagli Stati Uniti ogni settimana per soddisfare la domanda europea. Ciò migliorerà notevolmente la logistica e i tempi di transito oltre ad aumentare la sua capacità di produzione complessiva.

Ti potrebbe interessare: Tesla: ecco il nuovo adattatore che ti consente di caricare l’auto elettrica ovunque

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!